Nuove imprese,il fermano maglia nera nelle Marche: le startup sono solo 23 in tutta la provincia

09/10/2017 - Sono poche le attività legate alla moda e calzatura, la produzione dei software è il settore con i maggiori investimenti. Secondo i dati del registro delle imprese sono poche le attività innovative presenti nel territorio fermano. Macerata e Ascoli Piceno tra le maggiori province italiane per densità. In tutte le Marche sono 343 realtà innovative.

Il fermano è poco appetibile per creare le startup. Secondo i dati diffusi dal registro delle imprese sono solamente 23 le realtà innovative presenti in tutta la provincia. Le startup sono delle nuove imprese che si possono identificare con una crescita indefinita e la loro natura è quasi sempre di capitali oppure di impresa temporanea. Quasi sempre le realtà che nascono sono solo grazie ad una idea innovativa e sfruttano le nuove tecnologie.

Difficilmente queste imprese riescono a fatturare cifre che superano un milione di euro, sono sempre realtà formate da 3 o 4 operatori molto spesso soci con un dipendente per azienda. Riescono meglio a fare rete con altre imprese e si confrontano maggiormente con realtà completamente diverse. I settori a livello nazionale dove sono state create le startup sono molteplici: dalla produzione di software (primo settore nazionale), alla ricerca scientifica di sviluppo, fabbricazione di macchinari passiamo alle attività per il settore finanziario, alle specifiche aziende per biblioteche, musei e produzione di carta e molte altre ancora.

La regione prima in Italia per presenza è la Lombardia con 1964 imprese di cui 1160 solo nella provincia di Milano. Segue l’Emilia Romagna con 808 startup registrate e Bologna capotreno regionale con 233 realtà. Al sud la maggior vivacità è rappresentata da Napoli (262 imprese) e Bari (147).

Il territorio marchigiano rientra tra le prime otto regioni dove risultano 343 realtà innovative con un peso del 4.64% a livello nazionale. Le province di Ascoli Piceno e Macerata risultano tra le prime province per densità e compaiono 81 realtà per Ascoli e 61 imprese per Macerata. In Ancona risultano operative 125 startup mentre Pesaro Urbino circa 50 attività.

Purtroppo Il fermano è una delle province con la minor presenza di realtà innovative. I giovani fermani rischiano poco oppure hanno investito in altre città soprattutto in quelle dove frequentato l’università. Questo è un dato costante ed evidente: nelle città universitarie si registrano maggior presenza di startup. Nella tabella sottostante sono riportate le imprese presenti nel fermano nel II semestre del 2017.  Ci sono presenze marginali di attività legate la settore moda, sia di calzature che tessile, segno che i giovani vogliono investire in altri settori.

 

Settore

Numero imprese

Altre attività manifatturiere non settore moda/tessile

3

Attività studi di architettura e ingegneria

1

Servizi di Informazione

3

Direzione Aziendale e Consulenza

1

Raccolta, trattamento, smaltimento dei rifiuti

1

Coltivazioni Agricole e produzione

1

Confezione di articoli di abbigliamento

1

Fabbricazione di apparecchiature elettriche

2

Fabbricazione di articoli in gomma

2

Fabbricazione di carta e prodotti di carta

1

Fabbricazione di Mobili

1

Fabbricazione di prodotti chimici

1

Fornitura di energia e gas

1

Produzione di software

3

Ricerca Scientifica e sviluppo

2





Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2017 alle 05:30 sul giornale del 10 ottobre 2017 - 2344 letture

In questo articolo si parla di economia, andrea leoni, fermo, vivere fermo, provincia di fermo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNK5