Fermana Calcio: Teramo - Fermana 0-0

02/10/2017 - Risultato ad occhiali al Bonolis di Teramo tra la compagine locale e la formazione gialloblù di mister Destro

Un match che mancava dai tempi della vecchia C1. Da quella stagione 2005/06 nella quale, scorrendo gli annali del calcio, figuravano tra le fila della Fermana i due giovanissimi Filippo Forò e Giacomo Tulli, ieri compagni oggi avversari in campo. La gara odierna si è disputata sulla lunghezza d'onda di quell'amarcord, a suon di botta e risposta tra le due tifoserie avversarie.
E' il 4-3- 3 il modulo adottato da mister Asta con il tridente d'attacco Bacio Terracino-Foggia- Tulli (uno degli ex del match) che fa da contraltare al 4-4- 2 di mister Destro, il quale punta sul tandem d'attacco Lupoli-Sansovini (altro ex della gara). Primo tempo equilibrato tra i due schieramenti con paio di occasioni per parte nei primi scampoli di gara. Al 7' ci prova Ilari ad impensierire la retroguardia gialloblù con un tiro che termina abbondantemente sopra la traversa, mentre al 15' è Iotti a farsi strada con la palla lungo la fascia destra del Bonolis ed a crossare per Sansovini il cui tiro termina tra le braccia di Calore.
Al 16' si concretizza la circostanza più congeniale ai padroni di casa per passare in vantaggio: Tulli esegue una punizione impeccabile ma è portierone Valentini a negare l'1-0 ai biancorossi smanacciando il cuoio velenoso in corner. Al 25' l'ex Maceratese De Grazia tenta la fortuna dai 30 metri ma la palla termine alto sopra la traversa. La risposta canarina arriva 4 minuti dopo con Petrucci che si invola sulla destra, si accentra e va al tiro, ma il pallone si rifugia in angolo.
Prima frazione di gioco che si conclude con l'ultimo colpo di frusta senza successo di Tulli al 34'. Nei primi spiccioli della ripresa, non riesce lo schema su punizione di Tulli: il biancorosso imbecca Ilari di testa ma Valentini è bravo a farsi trovare pronto. All'8st Sperotto ha la possibilità di invertire la rotta ma la sua punizione finisce alta sopra la traversa. Il resto del match si traduce in una vera e propria "battaglia" tra i due 11 rivali: ben 5 i cartellini gialli estratti dal fischietto di Agrigento nei confronti dei diavoli a fronte dei due rimediati dai gialloblù. Partita, dunque, a reti inviolate, che regala un punto ciascuno e consente alla Fermana di tallonare la zona alta della classifica portandosi a quota 11, a sole 4 lunghezze dall'aurea Renate, in attesa del monday night FeralpiSalò-Pordenone.
TERAMO (4-3- 3): 22 Calore, 2 Ventola, 4 De Grazia, 6 Speranza, 9 Foggia (11'st 17 Soumarè), 10 Ilari (37'st 7 Paolucci), 11 Tulli (42'st 21 Fratangelo), 14 Varas (11'st 16 Graziano), 15 Sales, 23 Caidi, 24 Bacio Terracino (1'st 25 Barbuti). A disp: 12 Lewandowski, 3 Pietrantonio, 5 Altobelli, 7 Paolucci, 13 Milillo, 16 Graziano, 17 Soumarè, 18 Diallo, 19 Faggioli, 20 Mancini, 21 Fratangelo, 25 Barbuti. All: Antonio Asta
FERMANA (4-4- 2): 1 Valentini, 4 Urbinati (11'st 27 Benassi), 5 Comotto, 7 Petrucci, 8 Misin (11'st 2 Mane), 11 Iotti, 17 Sansovini (23'st 25 Da Silva), 21 Gennari, 24 Grieco, 29 Lupoli (31'st 9 Cremona), 30 Sperotto (31'st 15 Clemente). A disp: 12 Ginestra, 2 Mane, 3 Forò, 9 Cremona, 14 Frachini, 15 Clemente, 16 Acunzo, 18 Maurizi, 19 Ciarmela, 20 Doninelli, 25 Da Silva, 27 Benassi. All: Flavio Destro
Arbitro: Fabio Pasciuta di Agrigento Assistenti: Mauro Dell'Olio di Molfetta e Mattia Politi di Lecce
Reti: / Ammoniti: 25' Foggia (T), 28' Comotto (F), 41' Lupoli (F), 16'st Ilari (T), 24'st Ventola (T), 29'st Caidi (T), 36'st Speranza (T)
Corner: 3-2
Recupero: 1° tempo 1'; 2° tempo 5'
Note: Teramo in completo rosso e portiere in completo verde; Fermana in maglia gialla, pantaloncino blu e calzettone giallo, portiere in maglia e calzettoni blu e pantaloncino giallo Spettatori: 1957 di cui 350 provenienti da Fermo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2017 alle 21:07 sul giornale del 03 ottobre 2017 - 629 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNAd