Monte Urano: inseguito nella notte, provoca incidente. Denunciato trentacinquenne

01/10/2017 - Con una Audi non si ferma all'alt dei Carabinieri e scatta l'inseguimento da film.

Un trentacinquenne, N. A. di origini marocchine e residente a Monte Urano, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo era alla guida di una Audi quando a tutta velocità percorreva la Strada Statale 16, nei territori di Castelfidardo e Loreto, non si è fermato all'alt di un posto di blocco dei militari dell'Arma. I Carabinieri del Norm di Osimo hanno cercato di bloccare la vettura vista la folle velocità. L'Audi è sfrecciata toccando i 180 km/h continuando la corsa ed i Carabinieri non hanno perso di vista la vettura che dopo parecchi chilometri si è schiantata contro un guard rail.

Causa la velocità l'Audi è rimbalzata invadendo la corsia opposta dove sopraggiungeva una coppia di Porto Recanati a bordo di una Bmw. I malcapitati ed il marocchino sono scesi autonomamente dalle auto riportando solo qualche escoriazione. Possiamo dire che sono stati fortunati visto il violento impatto. Sul posto anche i sanitari con una ambulanza per le cure mediche. L'uomo avrebbe dichiarato che ha avuto paura alla vista dei militari ed è risultato negativo al test tossicologico e etilometro e sarà multato per violazione del codice della strada. Il fatto è accadunto nella notte tra venerdì e sabato.






Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2017 alle 08:12 sul giornale del 02 ottobre 2017 - 5036 letture

In questo articolo si parla di cronaca, andrea leoni, osimo, castelfidardo, loreto, fermo, monte urano, vivere fermo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNwI