Monte Urano, le creazioni di Arianna a Venezia. Dal green al red carpet per la Mostra del Cinema

20/09/2017 - L'artigiana del pitone invitata al più importante evento nazionale: "Red Carpet Ladies Cup" organizzata dal Golf Club Venezia e Ewga la più importante organizzazione mondiale di settore.

Ancora una volta Arianna Pangrazi, la signora del pitone, porta in giro per l'Italia il saper fare marchigiano. L'imprenditrice monturanese è stata invitata a Venezia in occasione della seconda edizione della "Red Carpet Ladies Cup" la più importante gara di golf femminile organizzata in Italia. Alla competizione è possibile accedere solo su invito con iscritti da tutto il mondo e la gara si svolge contemporaneamente con la Mostra del Cinema di Venezia. Inoltre, il Circolo Golf Club di Venezia è il più antico club italiano conosciuto  a livello internazionale. Nel mese di luglio in via Friuli in Monte Urano è arrivato l'invito per poter partecipre come partner d'eccellenza. 

Non è mancata la sfilata con i prodotti sul red carpet della manifestazione cinematografica: "Quando mi è arrivato l'invito non ci credevo. Sono stata molto contenta di poter portare le mie creazioni nella più importante manifestazione sportiva d'Italia come la Red Carpet Ladies Cup, evento collaterale alla Mostra del Cinema di Venezia" - ci racconta Arianna Pangrazi -" E' stata data la possibilità "ad una marchigiana" di poter portare i propri prodotti in un contesto internazionale. Sono molto soddisfatta".

Arianna produce nel proprio laboratorio (sotto casa come era abitudine degli artigiani moltissimi anni fa) borse e pelle di pitone rigorosamente create a mano. Ogni pezzo è unico e grazie al suo estro realizza dei patchwork rari e molto apprezzati dalla clientela. Grazie alla sua creatività è riuscita a creare delle "Borse Pensiero" divenute famose in tutta la Italia e non solo, dove viene riportata una frase "pensiero"di una personalità del territorio. "I pezzi unici sono il valore aggiunto della mia attività. Chi entra nel mio laboratorio non trova doppioni e questo è stato molto apprezzato a Venezia, soprattutto i prodotti ci sono per tutte le tasche. Essere invitata a questo evento è stato importante ed in questi giorni stanno tornando clienti che hanno partecipato alla competizione ed alla Mostra del Cinema".

Ancora una volta Arianna Pangrazi, che si definisce "la marchigiana", è riuscita a far conoscere l'artigianalità del fermano in giro per l'Italia. Dimostrazione che con la pelle non si producono solo calzature.







Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2017 alle 06:00 sul giornale del 21 settembre 2017 - 4762 letture

In questo articolo si parla di economia, andrea leoni, fermo, monte urano, vivere fermo, articolo, arianna pancrazi, aria di pancrazi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNbj