Unità da diporto in avaria, dieci persone soccorse dalla Guardia Costiera

19/07/2017 - Dopo aver constatato le buone condizioni dei diportisti, l’unità in avaria è stata presa a rimorchio dal personale del “Marina” e scortata dalla motovedetta sino al porto turistico.

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 19 luglio, a circa 500 metri al largo della costa di Marina Palmense, disavventura per un gruppo di 10 turisti di nazionalità belga (5 adulti e 5 minorenni) a bordo della loro unità da diporto.
A seguito di un’avaria al motore, è stato difatti necessario per il gruppo di turisti richiedere l’aiuto della Guardia Costiera, contattata telefonicamente al numero blu 1530.
La chiamata è stata immediatamente presa in carico dalla Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto, che ha prontamente disposto l’uscita della dipendente motovedetta classe 800, provvedendo ad inviare, altresì, sul posto un’imbarcazione del locale porto turistico “Marina di Porto San Giorgio”. Dopo aver constatato le buone condizioni dei diportisti, l’unità in avaria è stata presa a rimorchio dal personale del “Marina” e scortata dalla motovedetta sino al porto turistico.
A terra, presenti i militari del locale Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio che hanno provveduto ad espletare le conseguenti pratiche amministrative di rito.
Il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera è da sempre in prima linea allo scopo di tutelare l’interesse primario alla salvaguardia della vita umana in mare e della sicurezza della navigazione marittima.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2017 alle 21:23 sul giornale del 20 luglio 2017 - 338 letture

In questo articolo si parla di cronaca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aLo8





logoEV