Crescono i Libretti Postali in provincia di Fermo

06/07/2017 - Il risparmio postale resta un punto di riferimento in provincia di Fermo: secondo l’analisi dei dati relativi alle sottoscrizioni è in continuo aumento la richiesta di Libretti e Buoni Fruttiferi Postali.

Alla fine del 2016 i libretti postali sottoscritti negli uffici del Fermano risultavano aver superato le 107 mila unità e l’aumento nella raccolta risparmio si spiega in ragione del ruolo fondamentale che Poste Italiane gioca sul territorio.
L’aumento delle sottoscrizioni dei libretti sia in città che nell’entroterra fermano è dovuto al fatto di essere un investimento garantito dallo Stato italiano, considerato quindi sicuro, e di essere un prodotto accessibile in ognuno dei 53 uffici dislocati in provincia. Inoltre a tutela del risparmiatore, i pensionati che hanno richiesto l’accredito della pensione sul libretto e la carta, usufruiscono di un plafond assicurativo: la somma prelevata presso gli Uffici Postali o dagli Sportelli Automatici (sia postali che bancari) è coperta, infatti, nelle 2 ore successive, fino a 700 euro all’anno.
In tutti gli uffici postali sono attualmente sottoscrivibili due nuove offerte: Supersmart, rivolta ai titolari di libretto Smart, e il buono fruttifero a tre anni plus, che rappresentano una proposta di investimento che garantisce un rendimento interessante in relazione all'attuale andamento dei tassi di mercato





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2017 alle 17:16 sul giornale del 07 luglio 2017 - 701 letture

In questo articolo si parla di economia, poste italiane

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKZt