Volley: questione Palasport, la Lube risponde alla Poderosa Montegranaro

PalaCivitanova, palazzetto dello sport di Civitanova Marche 02/07/2017 - A. S. Volley Lube esprime la propria indignazione per le dichiarazioni offensive e prive di fondamento rilasciate dall’amministratore unico della Poderosa Pallacanestro Montegranaro, Ronny Bigioni, nell’ambito dell’odierno comunicato stampa riguardante la possibilità di utilizzare l’Eurosuole Forum di Civitanova Marche per il prossimo campionato di Basket Serie A2, unitamente alla sottoscritta Lube Volley e al Volley Potentino, militante nel campionato di Pallavolo di A2.

Riguardo agli “atteggiamenti di chiusura, con fare da prepotenti che non appartengono allo stile di una società di tale prestigio, apparsi negli ultimi giorni sulla stampa da parte della Lube Volley”, così come scritto nel comunicato della Poderosa, la società cuciniera tiene innanzitutto a precisare che le uniche dichiarazioni fatte alla stampa da parte di propri tesserati sono state quelle rilasciate lunedì 26 giugno dall’amministratore delegato Albino Massaccesi, che affermando in virgolettato la “possibilità di convivenza tra basket e pallavolo in uno stesso impianto”, ha poi semplicemente sottolineato come tale eventualità comporterebbe comunque delle difficoltà di calendario e non solo, vista la presenza all’Eurosuole Forum non solo della Lube Volley e del Volley Potentino.

Difficoltà che dunque dovrebbero essere ben valutate prima di venire eventualmente affrontate e che invece, a quanto pare, non vengono neppure prese in considerazione dalla Poderosa Pallacanestro, che si badi bene non si è mai incontrata con la Lube per discutere dettagliatamente della situazione e dei suoi sviluppi, né prima di oggi aveva chiesto di farlo. La Poderosa Pallacanestro, infatti, ha trattato la questione esclusivamente con la società Palace Srl, concessionaria della gestione dell’impianto.

Precisato ciò, vogliamo evidenziare come l’atteggiamento prepotente, in tutta questa vicenda, sia proprio quello assunto dalla Poderosa Basket Montegranaro, decisa ad imporre a tutti i costi il proprio ingresso nel palasport civitanovese, sorvolando inspiegabilmente sulle situazioni di oggettiva difficoltà esistenti, e soprattutto senza mostrare alcun rispetto nei confronti del Volley Potentino e della Lube Volley che, lo sottolineiamo, si è assunta il non trascurabile onere di gestire l’impianto in sub-concessione (con tutti i conseguenti costi) sin dal giorno della sua inaugurazione, e con un contratto di lunga scadenza.

Alla luce di quanto sopra, A.S. Volley Lube auspica di ricevere delle pubbliche scuse da parte della società montegranarese, specificando che visti i toni ingiustificatamente adottati dalla medesima non intende a questo punto sedersi ad alcun tavolo di discussione, essendo la questione di competenza di Vincenzo Lo Torto, amministratore della Palace Srl, che ci risulta abbia già preso in maniera autonoma una decisione sulla questione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2017 alle 18:58 sul giornale del 03 luglio 2017 - 602 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube, volley potentino, poderosa montegranaro, palacivitanova, palazzetto





logoEV