Fermo: Retailink,parte il sondaggio sui frequentatori del centro storico

30/06/2017 - Fermo e l’Europa al centro di un progetto per la riqualificazione del commercio nei centri urbani. Proseguono le sessioni formative nelle varie città partner  

Nell’ambito di RetaiLink, progetto europeo per lo sviluppo del commercio nei centri urbani, prenderà il via nei prossimi giorni un primo sondaggio denominato “Identikit del visitatore del centro storico di Fermo”, un questionario rivolto ad un campione di frequentatori del centro storico utile ad ottenere informazioni importanti relative alle abitudini e preferenze dei consumatori.  
“Il nostro impegno su questo fronte è totale e continuo” sottolinea Mauro Torresi, assessore al commercio. “Il commercio rappresenta una delle condizioni fondamentali per assicurare l’attrattività del centro storico. È chiaro che viviamo un tempo di grandi cambiamenti e cercare di interpretare questi cambiamenti è la sfida che dobbiamo vincere, come amministrazione e come città. Ecco perché stiamo lavorando su diverse progettualità, per il centro storico e non solo. Raccogliere questi dati” prosegue Torresi “servirà a tracciare l’identikit del frequentatore della nostra città, a conoscere le sue aspettative e le sue abitudini, e ci consentirà di approntare al meglio azioni di intervento efficaci.
Tra l’altro il questionario è proprio il frutto del tavolo di lavoro degli stakeholders, è stato cioè condiviso e discusso con i commercianti, ed ha usufruito anche di una elaborazione digitale grazie al prof. Andrea Monteriù del Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell’Università Politecnica delle Marche”.  
Ed infatti il monitoraggio coinvolgerà direttamente alcuni esercizi commerciali i cui titolari raccoglieranno loro stessi le informazioni per il questionario, ma vi saranno anche delle rilevazioni sul campo e la possibilità di compilare on line il questionario collegandosi alla pagina facebook del Comune di Fermo (https://www.facebook.com/Comune-di-Fermo-229674880733566/).   Una nuova iniziativa questa che fa parte del progetto RetaiLink, che prosegue in vista delle prossime tappe e degli obiettivi legati alla realizzazione di un piano d’azione integrato per il centro storico. Tra le iniziative di questi giorni da sottolineare la partecipazione di una delegazione fermana alla trasferta in terra d’Ungheria, nella città di Pecs, dove si sono tenuti degli interessanti seminari di approfondimento e confronto su tematiche comuni alle diverse realtà urbane coinvolte nel progetto.  
“A Pecs si è parlato prevalentemente di idee e soluzioni legate alla mobilità come strumento per favorire l’arrivo di flussi di persone verso il centro cittadino e per creare collegamenti tra diverse aree commerciali.” Così Carlo Pagliacci, coordinatore del gruppo degli stakeholders fermani, che prosegue: “è importante partecipare a questi incontri transnazionali perché si possono trarre spunti e suggerimenti da adottare a casa nostra. Vedere come operano le altre realtà, sia pure con situazioni e priorità a volte diverse, ci aiuta a comprendere quali strategie adottare nel nostro contesto per cercare di aiutare e sostenere il commercio.”  





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2017 alle 15:19 sul giornale del 01 luglio 2017 - 599 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aKOL