Fermo: Nuovo Centro Pastorale di Santa Caterina

19/05/2017 - Il 4 giugno la posa della prima pietra Sarà dotato di aule per catechesi, casa canonica, salone parrocchiale, aree verdi

Prenderanno il via fra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno i i lavori per la realizzazione del nuovo Centro Pastorale di Santa Caterina, che sorgerà in un’area sul colle Sant’Andrea (nella foto).   Dopo la presa d’atto del Consiglio Comunale della conclusione della procedura espropriativa del 2014 ed il perfezionamento dell’ultimo passaggio amministrativo, l’iter per l’opera può ufficialmente partire.  
“E’ un’opera attesa e necessaria per il quartiere e la città su cui abbiamo lavorato molto – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro. Nonostante una complessa procedura espropriativa avviata nel 2005 ed una serie di varianti urbanistiche che hanno rallentato l’iter, ora possiamo dire che il Centro si farà e i lavori partiranno. Il nostro è stato un impegno costante e forte proprio perché crediamo nelle sue valenze sociali e aggregative. Il quartiere attendeva da più di dieci anni che la provvisorietà e la precarietà nei locali dell’ex Sagrini finisse al più presto per avere spazi consoni e adeguati alle numerose e valide attività parrocchiali. E’ una grande conquista che siamo lieti di aver contribuito ad ottenere a beneficio della comunità di Santa Caterina e per tutta Fermo”.  
La Parrocchia di Santa Caterina, infatti, versa da anni in una condizione di disagio, domiciliata in affitto nei pochi locali residuali dell’ex Sagrini, senza disporre di casa canonica né di adeguati spazi per le attività pastorali e di accoglienza. 
Il nuovo Centro Pastorale sarà la nuova casa di una delle parrocchie più attive nel panorama cittadino, che da oltre quarant’anni si adopera per l’evangelizzazione di bambini, giovani ed adulti, che ha sempre collaborato alla nascita di numerose attività di aggregazione sociale di successo.  
Il nuovo complesso, che sarà intitolato “Madre del Terzo Millennio”, ospiterà le aule per catechesi, la casa canonica, un salone parrocchiale per circa 200 posti, spazi per attività oratoriali e aree verdi. Al momento non è prevista la realizzazione della nuova chiesa, per la quale sarà comunque lasciata un’ampia area libera.  
Come conferma il consigliere comunale Manuela Luciani, impegnata nelle attività della città e del quartiere, “l’opera costituirà un riconoscimento importante per un rione che è uno dei più popolosi della città, la realizzazione del complesso era necessaria al momento in quanto, fra l’altro, la Parrocchia sta svolgendo le proprie funzioni religiose nei locali dell’ex ristorante Mario, luogo non proprio idoneo per le celebrazioni, un collocazione dovuta a seguito del terremoto che ha penalizzato purtroppo la sicurezza della chiesa di S. Caterina”.  
La scelta fondante del progetto, affidato allo studio B.S. Belà Santarelli di Fermo, è stata quella di realizzare una struttura dalle forme sobrie, riconoscibile attraverso la relazione con il paesaggio e l’uso di segni evocativi.  
L’opera sarà edificata in parte con finanziamenti della CEI, ed in parte con il contributo della Parrocchia, che ha già avviato una campagna di raccolta fondi.La posa della prima pietra è in programma per il 4 giugno, in occasione della Pentecoste.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2017 alle 14:08 sul giornale del 20 maggio 2017 - 480 letture

In questo articolo si parla di fermo, santa caterina, cei, Parrocchia, Comune di Fermo, Centro pastorale diocesano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aJwQ