Sant'Elpidio a Mare, approvato l'aggiornamento del piano di Protezione Civile

28/12/2016 - Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale è stato approvato l’aggiornamento del Piano Comunale di Protezione Civile. Quello precedentemente in vigore risale al 2008 e si sono rese necessarie delle indispensabili modifiche.

Il Piano Comunale di Protezione Civile raccoglie un insieme di procedure operative di intervento per fronteggiare una qualsiasi calamità attesa in un determinato territorio. Il Piano recepisce il programma di previsione e prevenzione, ed è lo strumento che consente alle autorità di predisporre e coordinare gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni in un’area a rischio. Ha l’obiettivo di garantire con ogni mezzo il mantenimento del livello di vita “civile” messo in crisi da una situazione che comporta gravi disagi fisici e psicologici.

“Rispetto al vecchio Piano – dice il Sindaco, nonché Assessore alla Protezione Civile, Alessio Terrenzi – sono state aggiornate le aree di accoglienza, le aree di attesa e le funzioni di protezione civile. Il Piano è stato aggiornato anche in riferimento al piano di assetto idrogeologico in fase di approvazione presso la Regione Marche, allo studio sulle Condizione di limite di emergenza effettuato dal nostro Ente durante l'anno nonché alle nuove normative regionali. Si tratta di un importante strumento di pianificazione delle emergenze e degli eventi calamitosi sul territorio comunale e si provvederà a favorire la massima diffusione dello stesso anche attraverso apposite assemblee ed incontri pubblici che saranno pianificati nel territorio nonché con materiale cartaceo esplicativo. Va anche detto che in occasione dell’alluvione, dell’eccezionale nevicata che ha messo a dura prova il nostro territorio e del recente sisma l’emergenza è stata affrontata seguendo le linee tracciate dal Piano di Protezione Civile che, pertanto, è stato già di fondamentale importanza in tali occasioni. Purtroppo le emergenze possono capitare in ogni momento, anche se ovviamente nessuno se lo augura, e disporre di un piano aggiornato e sempre più funzionale vuol dire avere gli strumenti giusti per meglio muoversi e coordinare gli interventi di emergenza, quando necessari”.

https://ssl.gstatic.com/ui/v1/icons/mail/images/cleardot.gif






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-12-2016 alle 06:16 sul giornale del 28 dicembre 2016 - 552 letture

In questo articolo si parla di protezione civile, politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aE2Y