Una riunione del comitato direttivo UILP ricco di tematiche, e verifiche in tempo di emergenza

3' di lettura 14/12/2016 - Il giorno 12 dicembre, alla presenza di Francesco Fabiani, segretario, di Giuseppe Pacetti Responsabile territoriale, con le conclusioni del Segretario Regionale UIL. Graziano Fioretti, si è tenuto il Comitato Direttivo Provinciale della UIL Pensionati di Ascoli Piceno e Fermo.

Sono stati affrontati gli aspetti relativi al referendum, crisi governativa e legge di bilancio 2017; giudicato positivo l’avvio del confronto con Confindustria sul cd Patto per la fabbrica.

La UILP ha preso atto dei dati Istat che ha fotografato l’Italia di oggi, ovvero un Paese a rischio povertà e in cui si registrano disuguaglianze di reddito maggiori della media europea con il 30% dei cittadini a rischio povertà.

Nelle Marche un cittadino su quattro è a rischio di esclusione sociale. Una situazione che potrebbe peggiorare considerate le difficoltà causate dal terremoto alle attività economiche nelle zone colpite.

Il Comitato Direttivo UILP condivide il documento di Cgil, Cisl, Uil Marche sul Bilancio regionale 2017 e quello sulle “Proposte per una nuova politica regionale sulla non autosufficienza”.

Nella Regione perdura una forte crisi socio economica oggi aggravata dal sisma. È necessario che la Giunta regionale intensifichi il suo impegno su tali priorità.

Riguardo all’Ospedale Unico di Vallata per la UILP il problema non è economico ma di scelta politica, di riconoscimento dei problemi socio sanitari di quest’area disastrata del sud.

Nel nostro territorio le persone sopra i 65 anni sono il 24% della popolazione e che la pensione media è di 650,38 €, la media delle pensioni di vecchiaia è di 863, 61 euro.

Circa la situazione occupazionale il Comitato Direttivo UILP ha evidenziato il crollo delle assunzioni nelle Marche del 43%.

La UILP esprime forte soddisfazione su tutti i recenti accordi su pensioni, artigianato, commercio e rinnovo del CCNL metalmeccanici e del pubblico impiego, sono la dimostrazione dell’importanza del sindacato confederale in questo paese.

Della riappropriazione di un preciso ruolo sulla contrattazione e difesa dei diritti dei lavoratori.

Circa la situazione del Terremoto

Sono oltre 25.000 i cittadini marchigiani interessati nelle tre provincie.

Un economia distrutta, così il Patrimonio turistico e i beni culturali; tanti cittadini costretti ad emigrare; è aumentata l’insicurezza, la depressione e la disperazione; sono tanti gli anziani interessati ma oggi occorre pensare ai vivi!

La ricostruzione è un’occasione per cambiare, per implementare la difesa idrogeologica del nostro territorio e la sua messa in sicurezza. Il Piceno già in difficoltà, è stato colpito duramente così il capoluogo di provincia, la nostra è una città che muore, tante case inagibili, così le scuole e i luoghi di culto.

Occorre il coraggio di ripartire iniziando da azioni di natura socio economica in un territorio già devastato dalla crisi, con oltre 28.000 disoccupati, attivando tutte le azioni a favore della cd Area di crisi complessa.

Per il terremoto e la Ricostruzione sono necessari più controlli, per evitare malaffare e mafia.

La speranza è che la crisi di governo non condizioni i nostri territori; sul post terremoto occorre un’azione pressante e continua oltre ad un ruolo attivo del commissario Errani.

Oltre all’urgenza delle definizione dei decreti attuativi per la ricostruzione il Comitato UILP evidenzia anche l’urgenza di una rapida approvazione della cosiddetta cassa integrazione in deroga per tutelare migliaia di lavorarti senza lavoro e reddito così come è importante l’approvazione di tutela reddituale per i lavoratori autonomi.

Il Comitato Direttivo UILP ha preso atto dei risultati sulla Contrattazione sociale con i comuni ponendosi l’interrogativo su come i comuni interessati al sima potranno garantire gli accordi definiti con il sindacato. Questa è una materia tutta da verificare.

Il Comitato Direttivo UILP ha altresì analizzato lo stato della conferenza di organizzazione della UIL di novembre.

Infine ha approvato l’apertura di un nuovo punto di riferimento, sul territorio, interconfederale, nella zona di Centobuchi delegando alla Segreteria tutti i relativi adempimenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2016 alle 18:28 sul giornale del 15 dicembre 2016 - 603 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacati, ascoli piceno, uil pensionati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEEu





logoEV