Le mandorle: fonte di benessere per l’organismo

11/12/2016 - Appuntamento con la rubrica "Salute&Benessere".

Le mandorle sono i semi del mandorlo, appartengono alla famiglia delle rosacee, sono di colore marrone e hanno la forma a goccia.

Dal punto di vista nutrizionale, essendo dei semi, sono ricchi di grassi di riserva come gli omega 6 e omega3, proteine a medio valore biologico, fibra, sali minerali (come manganese calcio, magnesio, zinco, selenio), vitamine (soprattutto la riboflavina e la vitamina E) ed antiossidanti.

Esse svolgono numerose attività benefiche:

· Aiutano a mantenere in salute il microbioma interno.

· Grazie alla vitamina E, aiutano a mantenere la pelle elastica, i capelli luminosi e svolgono funzione antiaging, mantenendo nello stato ottimale le membrane cellulari.

· Prevengono l’osteoporosi, mantenendo in salute il tessuto osseo grazie ai sali minerali in esse contenuti.

· Contribuiscono a regolarizzare la peristalsi intestinale, grazie alle fibre.

· Aiutano a normalizzare i valori lipidici ematici (contribuendo a mantenere nel range ottimale il colesterolo, le LDL, le HDL e i trigliceridi).

· Essendo ricche di antiossidanti, combattono lo stress ossidativo che potrebbe danneggiare le molecole delle cellule, abbassando cosi il rischio di incidenza delle malattie cronico degenerative come i tumori: è da sottolineare che gli antiossidanti si trovano nella buccia marrone, da ciò si evince l’importanza di consumarle con la “pelle” e non bianche.

· Aiutano a mantenere nel range ottimale la glicemia: sia in maniera diretta, in quanto essendo un seme oleoso ha già di per se pochi carboidrati, che in maniera indiretta, in quanto essendo costituita da fibra, grassi insaturi e proteine, vanno ad abbassare il carico glicemico del piatto.

· Contribuiscono a regolare la pressione sanguigna.

· Sono ottime alleate contro lo stress e il nervosismo grazie al loro contenuto di magnesio, in quanto è cofattore enzimatico dell’enzima che catalizza la formazione della sintesi della serotonina, l’ormone della felicità.

Le mandorle, di contro, sono estremamente caloriche, infatti andrebbero consumate proporzionalmente al fabbisogno energetico richiesto.

Il loro consumo è pertanto consigliato:

· Negli spuntini, insieme alla frutta fresca.

· Nell’insalatona mista insieme a carote, radicchio, rucola,cipolla ed olio extravergine d’oliva.


da Dott.ssa Sonia Bolognesi
biologa-nutrizionista





Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2016 alle 10:40 sul giornale del 12 dicembre 2016 - 2961 letture

In questo articolo si parla di attualità, nutrizionista, articolo, Dott.ssa Sonia Bolognesi, biologa, sonia bolognesi, salute&benessere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEwe