Basket, Poderosa Montegranaro vince il derby del fermano, travolta Malloni Porto Sant'Elpidio

11/12/2016 - Concentrata, cinica, chirurgica. Bastano due quarti ai limiti della perfezione alla XL EXTRALIGHT® per far suo l’attesissimo derby di Porto Sant’Elpidio contro una Malloni praticamente mai in partita. Davanti agli almeno 1500 del palas di via Ungheria (circa 200 i tifosi veregrensi) è andato in scena il monologo di una Poderosa che ha fatto capire sin dai primi istanti che non ci sarebbe stata trippa per gatti.

Con la difesa attentissima nel disinnescare i pick and roll dei vari Lovatti e Cernivani e l’attacco a trovare sempre la scelta migliore, i gialloblu sono schizzati in un amen oltre la doppia cifra di vantaggio, accesi dalle due triple-lampo di Gueye e poi pilotati dalla prova da professori di Rivali e Broglia. Il vantaggio della Poderosa si dilata presto oltre la doppia cifra, toccando addirittura il +27 poco prima dell’intervallo lungo (23-50) con la Malloni paralizzata e la XL EXTRALIGHT® a macinare gioco sorretta da percentuali spaziali (18/26 da 2 e 10/21 da 3 a fine gara). Nel terzo quarto, dopo l’ennesima tripla di Gueye che scrive il massimo vantaggio sul +30 (23-53). i portoelpidiensi provano a scuotersi con i canestri di Cernivani. La Malloni ha la forza di spingersi fino al -16 (50-66 con canestro di Catakovic al 31’), ma la risposta è un break di 0-11 aperto da 7 punti in fila di un fin lì silenzioso Diomede che manda i titoli di coda al match e regala il quinto derby consecutivo alla Poderosa.

In classifica, il netto rovescio di Campli a San Severo spinge i gialloblu a +4 sul terzetto composto dagli abruzzesi, dai pugliesi e da Bisceglie. Con le prime due alla fine del girone di andata a volare alle Final Eight di Coppa Italia e sole tre partite da giocare il primo traguardo intermedio sembra davvero vicino.

Queste le parole di coach Ceccarelli a fine partita: “Complimenti alla mia squadra che ha interpretato alla perfezione il piano partita. Sapevamo che Porto Sant’Elpidio ha qualità sugli esterni e durezza fisica sotto canestro ma siamo riusciti a fare ciò che ci eravamo detti. Poi quando vai negli spogliatoi sul +27 è comprensibile che ci sia un calo di tensione, ma sono stati solo pochi minuti. La percentuale nel tiro da tre punti nei primi due quarti è stata una chiave, eravamo 7/11 con tanti buoni tiri costruiti, al contrario di quanto avevamo fatto contro Giulianova e Ortona. Voglio ringraziare i nostri tifosi, che ci hanno seguito in tanti e sostenuto dl primo all’ultimo minuto. Ne avevamo davvero bisogno. Ora ci focalizziamo su Campli, che domenica in casa sua vorrà subito rifarsi della batosta di San Severo. Coppa Italia vicina? No, Campli è vicina”.

MALLONI PORTO SANT’ELPIDIO-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 56-80

PORTO SANT’ELPIDIO: Piccone 3, Catakovic 8, Torresi 13, Cernivani 12, Fiorito 5, Trovato, Lovatti 2, Romani 2, Cacace 2, Brighi 9. All.: Domizioli.

MONTEGRANARO: Milojevic 1, Dip 11, Paesano 7, Rivali 13, Marzullo, Bedetti 5, Broglia 12, Di Viccaro 3, Gueye 16, Diomede 12. All.: Ceccarelli.

ARBITRI: Matteo Spinelli di Roma e Daniele Valleriani di Ferentino (FR).

PARZIALI: 14-30, 9-20, 25-16, 8-14.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2016 alle 21:04 sul giornale del 12 dicembre 2016 - 699 letture

In questo articolo si parla di sport, Montegranaro, porto sant'Elpidio, poderosa montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEw0