Fermo: abbandono dei rifiuti, elevate trentuno contravvenzioni

07/12/2016 - Ad un mese circa dall’avvio delle isole ecologiche informatizzate a Lido Tre Archi, il servizio sta dando dei risultati soddisfacenti.

“Grazie alla collaborazione dei cittadini che ne hanno recepito il funzionamento – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi – stiamo ricevendo riscontri molto positivi sia sull’efficacia e l’efficienza del servizio sia sul contrasto al conferimento indiscriminato dei rifiuti anche da altri Comuni: basti pensare che dai dati forniti dall’Azienda la quantità di rifiuti conferiti settimanalmente si è quasi dimezzata, sintomo della drastica riduzione dei rifiuti provenienti da altre zone. Un bel risultato che si inserisce nel piano su cui stiamo procedendo spediti ovvero l’ampliamento delle zone dove rendere operativa la raccolta differenziata”.

Come noto l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Polizia Municipale, ha avviato una serie di controlli serrati proprio a Lido Tre Archi come deterrente al fenomeno che si ripeteva regolarmente, nonostante il lavoro portato avanti per rendere efficiente il servizio di raccolta differenziata insieme con la Fermo Asite.

“In un mese sono state elevate 31 contravvenzioni, un sistema che non vuole essere repressivo ma dissuadere chi illecitamente conferisce rifiuti da altri centri e li abbandona nelle vie di Lido Tre Archi” – ha aggiunto l’assessore alla Polizia Municipale Mauro Torresi.

A partire dal 12 novembre scorso, dunque, il nuovo servizio di raccolta differenziata con le isole ecologiche mobili itineranti informatizzate è operativo a tutti gli effetti (sono stati infatti tolti tutti i cassonetti). Il sistema Ecopoint è ora l’unico sistema attivo nel quartiere Lido Tre Archi. Le isole ecologiche informatizzate sono tre e vengono posizionate alternativamente nelle diverse zone del quartiere (giorni e aree di posizionamento sono stati comunicate e sono riportate nei cartelli appesi presso le aree preposte al parcheggio degli Ecopoint.). Una novità assoluta è il fatto che a partire da domani, 8 dicembre, anche nei giorni di domenica e festivi i moduli scarrabili saranno lasciati a rotazione nel quartiere anche senza la presenza dell’operatore Asite e senza il presidio degli operatori di Legambiente “che ringrazio per come stanno collaborando efficacemente nel dare chiarimenti e spiegazioni ai cittadini” ha detto l’assessore Ciarrocchi.

L’isola ecologica informatizzata è tecnologicamente avanzata ma comunque semplice da utilizzare. Video sorvegliata, dotata di 8 bocchette automatiche per il conferimento di rifiuti urbani (vetro, carta-cartone, plastica, umido, indifferenziato, olii vegetali, pile, RAEE R4 come apparecchiature elettriche ed elettroniche, informatiche, piccoli elettrodomestici, ecc.) verrà posizionata solo in orario diurno.

“La raccolta differenziata con le isole informatizzate si amplia sempre più e dall’inizio del 2017 partirà anche a S. Caterina – ha aggiunto l’assessore Ciarrocchi - per questo il prossimo 15 dicembre ci sarà la presentazione del nuovo servizio nel corso di un’assemblea pubblica alla Sala Rita Levi Montalcini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2016 alle 20:38 sul giornale del 09 dicembre 2016 - 1318 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, Lido Tre Archi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEq4