Quale percorso futuro con #Amandolariparte. Obiettivo rilanciare la comunità, il turismo ed i Sibillini

05/12/2016 - L'amministrazione comunale guidata dal Sindaco Marinangeli spiega il progetto e lo vuole condividere con la cittadinanza: "Senza coraggio e senza energia non possiamo ripartire".

Un altro appuntamento importante per il progetto #AmandolaRiparte, dopo la riunione di giovedì scorso con i commercianti. L’incontro con tutti gli amandolesi è fissato per mercoledì 7 dicembre alle ore 21 all’Auditorium "Vittorio Virgili", per parlare di futuro, per ascoltare, raccogliere idee e dare realizzazione al rilancio della città, delle attività economiche e turistiche.

Il sindaco Adolfo Marinangeli spiegherà le motivazioni alla base del progetto. “Sono consapevole che senza coraggio, senza energia non possiamo ripartire. Questo il senso del progetto scelto, la convinzione che non bisogna mollare e bisogna rimboccarsi ancora di più le maniche. I connotati sono cambiati, del paese, del territorio, delle istituzioni, di noi tutti. Ora più che mai servono strumenti validi di programmazione e di conoscenza del nostro territorio per recuperare e poi rilanciare la nostra partita a favore del territorio e della sua ricostruzione ”.

Interverrà il prof. Fabio Fraticelli, dottore di ricerca in organizzazione aziendale, esperto nei processi di innovazione, specie quella digitale, ed attualmente assegnista di ricerca presso la Facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche. “4 proposte di lavoro”, il titolo della relazione che vuole essere occasione per riflettere e rimettere energia nei circuiti emotivi degli amandolesi e dei residenti della zona montana .

Coordina i lavori la dott.ssa Lorenza Natali, esperta di promozione del territorio e marketing turistico. “Partendo da un’attenta analisi territoriale e da una precisa mappatura che evidenzi punti di forza e debolezza dell’attuale modello di marketing e management turistico locale, - spiega la dott.ssa Natali, il progetto si propone di attuare degli interventi strategici che possono influire positivamente sull’incremento della proposta turistica, sociale ed economica post sisma, sulla ricostruzione ed il consolidamento del tessuto imprenditoriale, agricolo, artigianale, sportivo, enogastronomico e ricettivo”. Oggi Amandola ed il territorio dei Sibillini, hanno un volto diverso, e ripartire è la vera Impresa che non può fallire.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2016 alle 23:44 sul giornale del 06 dicembre 2016 - 2174 letture

In questo articolo si parla di politica, amandola, monti sibillini, Comune di Amandola, adolfo marinangeli, terremoto centro italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEkU





logoEV