Il lungo e costante lavoro della Protezione Civile di Fermo, fatica e nuove adesioni

3' di lettura 02/12/2016 - Sedici nuovi volontari hanno aderito al Gruppo Comunale. Oltre 70 gli interventi a Fermo e 28 in tutto il fermano.

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile è operativo ininterrottamente dalla prima scossa del 24 agosto. Nella prima fase è intervenuto a Pescara del Tronto per la ricerca delle vittime tra le macerie tramite una squadra, tra le poche in Italia, composta da soccorritori specificatamente addestrati e dotati strumentazioni tecnologiche. Sempre nelle prime giornate i volontari fermani hanno supportato l’ufficio tecnico comunale nei sopralluoghi ed è intervenuta a Montefortino e a Montemonaco per il montaggio di strutture logistiche.

Subito dopo i soccorritori si sono alternati, per quasi due mesi, presso il campo di Arquata del Tronto. In questo caso le attività si sono concentrate sulla gestione della segreteria del campo, il montaggio di tensostrutture, il supporto psicologico alla popolazione e l’assistenza alle famiglie rimaste nelle frazioni alle pendici dei Monti Sibillini.

A seguito delle scosse del 26 e del 30 ottobre, la Protezione Civile Comunale ha garantito il presidio del Centro Operativo Comunale per due settimane consecutive 24 ore su 24. Notevole è stato l’impegno nel territorio di Fermo per il sostegno alla cittadinanza, l’allestimento di centri di accoglienza, il recupero di beni dalle abitazioni inagibili, il supporto nelle verifiche presso le abitazioni lesionate, la gestione di aiuti destinati agli ospiti provenienti dalle zone terremotate del maceratese. Non è mancato il sostegno fornito quotidianamente ai piccoli Comuni dell’entroterra, colpiti anch’essi in modo significativo.

Nei tre mesi appena trascorsi, complessivamente, sono stati effettuati 70 interventi a Fermo, più 11 missioni ad Arquata del Tronto, 7 a Monsampietro Morico, 3 a Montefortino, 3 ad Amandola, 3 a Montelparo, 1 a Montemonaco. In alcune giornate i volontari sono riusciti a garantire contemporaneamente due squadre di soccorso a Fermo e altrettante a disposizione dei paesi del comprensorio dei Monti Sibillini. Contemporaneamente si sta preparando un progetto di sostegno al volontariato di protezione civile del Comune di Arquata del Tronto che diventerà operativo quando i cittadini torneranno nei territori di provenienza.

Altra nota positiva la presentazione di ben 16 domande di adesione di nuovi volontari che entreranno in servizio a partire dal gennaio 2017 e che si aggiungono ai 50 già operativi.

“La Protezione Civile di Fermo ed i suoi volontari si sono dimostrati molto efficienti, come sempre – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro - un apporto sempre presente e puntuale, dall’apertura del Coc, presidiato ininterrottamente, fino agli interventi ed ai sopralluoghi nelle varie zona della città dove è stato necessario agire subito. Una squadra coesa e sempre vicina alle necessità della città e dei suoi cittadini. Una presenza quella della Protezione Civile che nonostante il Coc ora sia chiuso è sempre garantita da volontari motivati e formati”.

“Allo stato attuale – ha dichiarato l’assessore con delega alla Protezione Civile Ingrid Luciani - il gruppo fermano dei volontari continua ad essere impegnato nell’assistenza agli sfollati ospitati presso le strutture alberghiere del litorale, nel supporto psico-sociale alla popolazione e si sta preparando, di concerto con gli organi competenti, a coadiuvare le attività di messa in sicurezza dei beni culturali”.

Il Responsabile del Servizio Comunale di Protezione Civile Francesco Lusek dichiara “In questi anni abbiamo fatto delle scelte ben precise. Ci siamo concentrati sulla formazione degli operatori tenendo conto dei fattori di rischio presenti sul territorio. E’ stato un percorso lungo e faticoso, ma anche ricco di soddisfazioni e obiettivi raggiunti. Questa emergenza ha rappresentato la prova della maturità per questo gruppo e i volontari l’hanno superata ampiamente. Con piacere abbiamo riscontrato anche un forte apprezzamento della comunità fermana”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2016 alle 21:46 sul giornale del 03 dicembre 2016 - 1191 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, fermo, Comune di Fermo, terremoto centro italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEev





logoEV