Assegnato a Gino Strada il Premio "Mario Dondero"

02/12/2016 - Oggi chiude la XIII edizione del "Premio Volponi", gran finale a Porto San Giorgio.

Questo premio dedicato all’impegno civile, che prende il nome di Mario Dondero, quest’anno va a Gino Strada - fondatore di Emergency -ma anche a tutti i collaboratori e volontari; a questa grande comunità solidale e internazionale che opera in Afghanistan, Iraq, Italia, Libia, Repubblica centrafricana, Sierra Leone, Sudan, dove cura gratuitamente e porta soccorso ai poveri, ma soprattutto alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo, ai bambini salvati dalla mortalità infantile.

Una medicina che incontra la sofferenza degli ultimi e, concretamente e quotidianamente, difende i diritti umani; lotta contro le disuguaglianze e la violenza del potere; diffonde una cultura di pace e giustizia sociale.

Come ha detto di loro - con l’impronta del militante internazionalista – Mario: “Per me Emergency è un esempio ammirevole di umanità, di serietà, di bellezza. Con la loro dedizione, l’efficienza dell’organizzazione, riescono a salvare tante vite. (...) I medici che sono lì sono esemplarmente fedeli al giuramento di Ippocrate: curano tutti, senza distinzione, la popolazione civile e i feriti di tutte le fazioni e di tutte le etnie. Come tutti i medici dovrebbero fare.

Con Emergency lavorano dottori indiani, etiopi, occidentali, orientali, c’è gente che proviene da ogni parte del mondo e di ogni credo religioso e questa è una garanzia di equità, d’indipendenza, di atteggiamento super partes”. Con questa motivazione, lo staff organizzativo del Premio Volponi ha deciso di assegnare a Gino Strada e ad Emergency il primo Premio “Mario Dondero” per l’impegno civile. A ritirarlo in rappresentanza dell'associazione umanitaria ci sarà la presidente Cecilia Strada, che parteciperà alla serata finale della manifestazione in programma domani, sabato 3 dicembre, a partire dalle ore 21 al Teatro comunale di Porto San Giorgio.

Nel corso dell'ultimo appuntamento di questa XIII edizione - oltre alla scelta da parte della giuria popolare del super vincitore tra Rosa Matteucci, Stefano Valenti e Simona Vinci - verranno assegnati riconoscimenti allo scrittore Gabriele Di Fronzo, autore de “Il grande animale”, con il Premio Opera prima “Stefano Tassinari”, e Gabriele Gabrielli della Fondazione Lavoro per la persona” con il Premio “Cultura e Impresa”.

La serata sarà condotta da Lorenzo Pavolini e vedrà la partecipazione anche di Lucia Ferrati, che leggerà testi di Paolo Volponi, e del musicista Francesco Di Rosa. In mattinata, alle ore 10.30 nell'Aula magna Liceo Scientifico “T. C. Onesti” di Fermo, si terrà il consueto incontro tra gli studenti e gli autori finalisti, che sarà condotto da Angelo Ferracuti.

LE MOSTRE

ESSERE SOCIALE

ALTIDONA Galleria sotto l'Arco

Fino al 28 dicembre

foto di Luigi Crocenzi, Romano Folicaldi e Vittorio Gioventù

(a cura dell'associazione Altidona Belvedere e della Fototeca provinciale di Fermo)

orario: fino al 4 dicembre 16-19.30; a dicembre sabato e domenica 16-19-30; apertura straordinaria giovedì 8 dicembre 16-19.30

info: 348.0331387

ARITMIE

FERMO Palazzo dei Priori, Sala degli Incontri

Fino al 6 gennaio 2017

foto di Andrea Braconi, Ennio Brilli, Umberto Bufalini, Noris Cocci e Gianfranco Mancini

(in collaborazione con lo SPRAR)

orario: dal martedì alla domenica 10.30-13 e 15.30-18.30

info: tel. 392.8872577 - 0734.217140

SUD

FERMO Hotel Astoria, Sala Postacchini

Fino all'8 dicembre

foto di Alessandro Miola

(in collaborazione con la Comunità Volontari per il Mondo)

orario: da martedì a domenica 10.30-13 e 15.30-18.30

info: tel. 0734.217140


da Premio Volponi

www.premiopaolovolponi.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2016 alle 21:39 sul giornale del 03 dicembre 2016 - 1185 letture

In questo articolo si parla di cultura, porto san giorgio, gino strada, premio paolo volponi, paolo volponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEeu