“Tossicodipendenza e nuove dipendenze. L'Amministrazione batta un colpo”

26/10/2016 - Il Capogruppo FI, Jessica Marcozzi ha presentato un'interrogazione consiliare

Giovani schiavi di alcol e sostanze stupefacenti, padri e madri di famiglia che non riescono a resistere alla tentazione di giocare senza voler ammettere di essere affetti da ludopatie, un fenomeno sempre più dilagante nei piccoli centri urbani, tossicodipendenti disposti anche a commettere dei crimini pur di racimolare qualche spicciolo per una dose. Giovani e meno giovani che vedono in Internet e nei social network l'unico strumento di contatto con la realtà. Nuove generazioni vittime del cyberbullismo, ragazzini che addirittura arrivano ad annunciare il suicidio sul web prima di compiere l'estremo gesto. La nostra società è anche questo, inutile ormai negarlo. Una società sempre più afflitta da problemi gravissimi come la tossicodipendenza a cui, oggi, si aggiungono ulteriori e altrettanto gravi forme di dipendenza. Non si può più restare a guardare, la politica non può più indugiare nascondendosi dietro l'immane lavoro che ogni giorno personale medico e sanitario, volontari, associazioni, pubbliche assistenze, Servizi territoriali per le dipendenze patologiche, Unità mobili, Distretti sanitari, Ambiti sociali, Comunità terapeutiche, Comuni e forze dell'ordine compiono per invertire la rotta. La politica deve scendere in campo con proposte serie e concrete.

Le Marche, stando a dati dell'Osservatorio Epidemiologico della Regione, sono arrivate negli ultimi anni ad essere la terza regione italiana per rischio morte per overdose. Nel Fermano circa una persona su 1.000 fa costante uso di sostanze stupefacenti mentre quasi 10 persone su 1.000 consumano droghe anche se non sono considerate dipendenti. Per questo motivo ho presentato un'interrogazione consiliare in Regione. Voglio che l'amministrazione regionale dia delle risposte su quali programmi e iniziative intenda attivare per contrastare queste dilaganti patologie e quali strumenti e iniziative, anche didattiche, intenda utilizzare per sensibilizzare e educare le nuove generazioni sui rischi legati all'assunzione di sostanze stupefacenti, al gioco d'azzardo, all'utilizzo compulsivo di Internet e dei social network.


da Jessica Marcozzi
Consigliere Capogruppo Forza Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2016 alle 21:12 sul giornale del 27 ottobre 2016 - 588 letture

In questo articolo si parla di politica, Forza italia San Benedetto del tronto, Fi Regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCNb