Sant’Elpidio a Mare: gli scrutatori dovranno essere inoccupati e disoccupati

Alessio Terrenzi 25/10/2016 - Si è riunita ieri mattina dalla Commissione Elettorale Comunale, regolarmente convocata, e all’unanimità è stata accolta la proposta formulata dal Sindaco per la scelta degli scrutatori per il referendum del 4 dicembre prossimo.

Come proposto dal Sindaco, per la scelta dei 47 scrutatori effettivi e 47 supplenti verranno individuati tra gli iscritti all'albo coloro che dichiareranno la propria disponibilità ad essere nominati. Tra questi avranno la precedenza coloro che aggiorneranno il proprio stato di inoccupazione, disoccupazione o di studente non lavoratore. Qualora il numero dei nominativi sia superiore o inferiore a quello richiesto si procederà con il sorteggio.
“Ho ritenuto opportuno proporre un criterio di scelta che desse la precedenza a chi, effettivamente, si trova senza lavoro – dice il Sindaco – ed i membri della Commissione si sono trovati d’accordo. Li ringrazio per il positivo confronto che si è avuto, con un positivo contributo di idee: abbiamo anche fatto qualche piccola modifica rispetto alla mia proposta iniziale di cui è stata mantenuta la struttra di fondo. In un periodo in cui è sempre più difficile trovare un’occupazione, la possibilità di fare lo scrutatore può essere comunque di aiuto. I modelli da compiliare e consegnare per manifestare il proprio interesse a fare lo scrutatore possono essere scaricati dal sito istituzionale del Comune”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2016 alle 12:19 sul giornale del 26 ottobre 2016 - 2654 letture

In questo articolo si parla di politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, alessio terrenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCIe