Il week end con il delitto, entra nel "vivo" il festival "FermoNoir"

20/10/2016 - Venerdì sera la scrittrice Giovanna Zucca, sabato la cena con delitto all’IPSIA di Fermo e domenica conclusione del festival con Paola Rinaldi.

Con la cena dei briganti alla Locanda del Palio, sold out già da domenica scorsa, si segna il passaggio verso la parte finale di FermoNoir, nobilitata dalla penna di sole scrittrici. “Donne, per dare un tocco rosa al noir, e per interpretare le storie con quella sensibilità tipicamente femminile che marca spesso una differenza con le trame realizzate dagli scrittori” sottolinea Carlo Pagliacci, curatore del festival. “Dopo Maria Silvia Avanzato, che ha presentato il suo ultimo romanzo dal titolo «Anemone al buio» e che ci ha davvero incantato con la sua straordinaria capacità di narrare, incontreremo domani sera, venerdì, l’autrice trevigiana Giovanna Zucca e parleremo con lei dei suo romanzi gialli, entrambi editi da Fazi: «Assassinio all’Ikea» e «Turno di Notte». Sabato sera invece avremo una cena con delitto davvero particolare con protagonisti ragazze e ragazzi dell’IPSIA «O. Ricci» di Fermo per una pièce teatrale ambientata in un contesto musicale giovanile: un percorso che abbiamo fatto insieme durante lo scorso anno scolastico e che trova oggi il suo compimento all’interno di FermoNoir segnando una collaborazione con le scuole che vorremmo ancor più implementare. Infine domenica chiuderemo con Paola Rinaldi e il suo «Sani da morire», un libro divertente che, per essere un’opera prima come genere giallo, risulta davvero ottimamente riuscito.”

La Zucca, laureata in filosofia e di professione strumentista di sala operatoria, ha dato vita a delle storie credibili e divertenti, dove vi è posto per i grandi sentimenti e le passioni, ma anche per segreti, avventure, ricordi, intrighi e irresistibili chiacchiere tra donne. Gialli che si leggono d’un fiato, che t’inchiodano alla lettura e che ti fanno sorridere. Con lei l’appuntamento è per venerdì sera, alle ore 21.15, presso il Caffè Letterario in Piazza del Popolo. Paola Rinaldi invece approda alla scrittura dopo un lungo e importante percorso attoriale, che ancora prosegue e che l’ha vista attrice di teatro, di cinema (è lei la fidanzata di Verdone nel film «In viaggio con papà») e di fiction («Un posto al sole» e «Ho sposato un calciatore»). «Sani da morire» è il suo primo romanzo giallo, ambientato in quel di Chianciano dove una morte improvvisa, quella dell’ottantenne Benito, interviene a sconvolgere il tranquillo tran tran della cittadina termale nota per essere meta privilegiata di persone anziane in cerca di relax… e di qualche brivido! Arzillo e spumeggiante come gli anziani che lo popolano, divertente e tenero come lo sguardo della sua autrice, «Sani da morire» verrà presentato domenica 23 ottobre alle ore 18 sempre al Caffè Letterario e sarà preceduto dalla premiazione, alle 17.30, de “il gioco in giallo: cosa vuol rubare Diabolik a Fermo”. Informazioni sul programma sia sulla pagina facebook Festivalgiallomare che sul blog www.festivalgiallomare.blogspot.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2016 alle 20:57 sul giornale del 21 ottobre 2016 - 972 letture

In questo articolo si parla di attualità, cena con il delitto, fermo noir

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCyT





logoEV