Porto San Giorgio, Talamonti: "Avremo un centro recuperato e fruibile"

2' di lettura 19/10/2016 - Il piano di riqualificazione del centro cittadino prosegue con la seconda parte degli interventi, in seguito allo stop del periodo estivo.

Dopo piazza Matteotti, viale Cavallotti e via Gentili, tecnici e addetti ai lavori hanno ripreso le opere nella centrale via Verdi per il completamento dei marciapiedi in entrambi i lati. La ditta incaricata ha ripreso ad intervenire sul tratto ovest. Proseguirà fino all’incrocio con piazza Gasilini, poi completerà il lato opposto.
“I sangiorgesi potranno godere di un centro recuperato e fruibile, senza barriere architettoniche e in grado di favorire le attività produttive e commerciali. L’importanza dei lavori ‘a vista’ – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Umberto Talamonnti - ha lo stesso rilievo di quelli sotto la superficie stradale. Gli scavi ci danno l’occasione di migliorare le condizioni degli impianti sottostanti, dallo smaltimento delle acque al rifacimento di condutture idriche (con il diretto convolgimento del Consorzio Idrico) fino agli impianti elettrici. I tempi di intervento sono dettati anche da queste soluzioni”.
E’ previsto il rifacimento degli allacci fognari e la pavimentazione. In fase di demolizione i tecnici predisporranno il rifacimento di tutti gli allacci non ancora in fognatura. A seguire, si passerà al collegamento del tratto di pista ciclabile di via della Resistenza con l’area pedonale di piazza Matteotti.
I lavori in corso riguardano anche la manutenzione di alcuni importanti fossi conduttori di acque bianche per interventi di pulizia attesi da decenni. Essi risultano quasi completamente ostruiti (come quello di via Trevisani) o addirittura crollati nella struttura (nella parte sottostante il marciapiede di viale Cavallotti) impedendo di fatto il deflusso delle acque piovane.
In occasione della Fiera d’autunno, prevista il 20 novembre, parte del cantiere sarà smobilitato per accogliere gli stand degli espositori. L’importo complessivo dell’opera si aggira attorno ai 203 mila euro. Il termine dell’intervento è previsto per la fine del mese di gennaio 2017.
A pochi metri di distanza, in via Gentili, prosegue il completamento dei marciapiedi fino all’incrocio con via Giordano Bruno. Dall’Ufficio tecnico del Comune spiegano la scelta di non aver chiuso l’intero tratto al passaggio dei veicoli “per alleviare i disagi dei residenti e dei commercianti durante i lavori”. La chiusura di brevi tratti stradali proseguirà nei prossimi giorni, con le conseguenti variazioni al transito ed alla sosta .





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2016 alle 17:56 sul giornale del 20 ottobre 2016 - 985 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto san giorgio, Comune di Porto San Giorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCwa





logoEV