FermoNoir: è tempo di libri

18/10/2016 - Un tocco “rosa” al noir: da mercoledì 19 a domenica 23 ottobre tre interessanti appuntamenti letterari con altrettante scrittrici

Mercoledì 19, venerdì 21 e domenica 23 ottobre FermoNoir incontra i libri e gli autori… O meglio, le autrici, perché saranno tutte donne le ospiti di questa prima edizione del festival letterario dedicato al genere giallo. Un tocco rosa al noir… Si comincia con Maria Silvia Avanzato, classe 1985, salutata come una delle penne più promettenti nel panorama italiano noir. Leggere il suo “Anemone al buio” fa venire letteralmente i brividi. Per i cambi che non ti aspetti, per le situazioni impreviste ed improvvise che si creano, per il fatto che quello che leggi potrebbe, perché no, accadere anche a te… Trovarsi al buio, e senza memoria, a causa di un incidente. E ricostruire, faticosamente e dolorosamente, tutto un percorso di vita, imparando a conoscersi e a conoscere realmente chi ti sta intorno, scoprendo che è tutt’altro che facile e che quel che appare certo potrebbe in realtà non esserlo… Un gran bel libro, scritto con grande cura letteraria, con una notevole padronanza della parola e la capacità di costruire metafore dal grande potere immaginifico. Ottima lettura. Avanzato sarà a Fermo mercoledì 19 ottobre alle ore 21.15 al Caffè Letterario in Piazza del Popolo.

Si prosegue con Giovanna Zucca e i suoi personaggi, il commissario Loperfido e l’assistente Esposito, investigatori litigiosi e innamorati che si ritrovano ad intrecciare le loro vicende professionali con le storie di altre due figure femminili molto singolari, Erminia e Anna Laura, amiche per la pelle. Il suo primo romanzo giallo, “Assassinio all’Ikea”, si legge d’un fiato, con una trama leggera e divertente che introduce ad un omicidio sui generis: un uomo accoltellato alla schiena e poi rinchiuso dentro un letto a cassettoni in uno degli stabilimenti della multinazionale svedese specializzata nella vendita di mobili, l’Ikea appunto. Il secondo romanzo, appena dato alle stampe per Fazi editore, s’intitola “Turno di notte” ed è ambientato in un grande ospedale dove inspiegabilmente un’infermiera sparisce. Si scoprirà poi che dietro l’apparente efficienza del nosocomio si celano inconfessabili segreti: avventure e tradimenti, medici senza scrupoli, carrierismo. Sempre Loperfido ed Esposito ad indagare e, per qualche strana alchimia, ad incrociare nuovamente l’esistenza delle due amiche del cuore, Erminia e Anna Laura… L’appuntamento con la Zucca è per venerdì 21 ottobre alle ore 21.15, sempre al Caffè Letterario in Piazza del Popolo.

FermoNoir chiuderà con Paola Rinaldi. Attrice prima di tutto: cinema, teatro, fiction televisiva. E poi la scoperta della scrittura fino ad arrivare al suo primo vero romanzo, “Sani da morire”, ambientato in quel di Chianciano, luogo vocato al riposo e al benessere per la terza età. Ad interrompere quella beatitudine terrena c’è però un morto, ed anzi più di uno. E allora bisognerà capire cosa si cela dietro queste morti apparentemente “normali”. Una scrittura riuscita, divertente, al punto da strappare più di una volta una “sana” risata! Brava la Rinaldi, colpo centrato alla prima uscita con un romanzo giallo divertente e mai noioso. L’appuntamento è per domenica 23 alle ore 18 sempre al Caffè Letterario in Piazza del Popolo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2016 alle 17:35 sul giornale del 19 ottobre 2016 - 647 letture

In questo articolo si parla di libri, cultura, fermo, noir, Zefiro, presentazioni, Fermonoir

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCsX





logoEV