Amandola, Sindaci e sindacati: "L'Ospedale è strategico per tutta l'area montana dei Sibillini"

2' di lettura 13/10/2016 - Si sono svolti in questi giorni alcuni importanti incontri presso l’ospedale di Amandola tra il Sindaco Marinangeli ed i rappresentanti provinciali di CGIL Di Cosmo e CISL sanità Donati insieme al Dott. Massicci ed il presidente della consulta consiliare Antonelli in vista dell’incontro che si svolgerà domani venerdì 14 presso la Sala consigliate del Comune di Amandola alle ore 18,00 tra i Sindaci dell'area montana e le forze sindacali.

I cinque hanno voluto ribadire l'importanza dell'ospedale di Amandola punto strategico per la salute di tutta l'area montana dei Sibillini di tre diverse province ed unico ospedale della regione Marche inserito nell'area rossa del decreto sisma all'interno del cratere. Sottolineando inoltre che come "ospedale montano" ha delle caratteristiche uniche che vanno tutelate e rafforzate tutte le parti attive nella discussione hanno sottolineato non solo l'importanza di ripartire ma la volontà di progettare un futuro di sviluppo per l'ospedale montano. Nel frattempo i lavori, grazie all'impero continuo dei dirigenti dell'ASUR Marche e dell'area Vasta 4 proseguono a pieno ritmo completando anche il secondo piano della vecchia ala della struttura.

In vista dell'auspicato rientro dei reparti di medicina e chirurgia l’amministrazione comunale e il Sindaco hanno deciso di mettere a disposizione dell'ospedale i fondi raccolti nella sottoscrizione per acquistare subito trenta moderni letti completi di arredo da dividere tra il reparto di chirurgia e medicina. L’obiettivo dichiara il sindaco Marinangeli : “ è quello di riportare in Amandola i due reparti che devono essere e possono essere riaperti entro Novembre e per questo noi siamo pronti a collaborare con ogni mezzo per questa importante riapertura. Sarà la testimonianza che per una volta la Politica è stata più veloce delle aspettative ed ha saputo mantenere gli impegni assunti ”. Dall'incontro di domani ci si aspetta molto soprattutto la volontà tecnica ed amministrativa di perseguire l'obiettivo comune del ripristino totale dell'ospedale attraverso azioni propositive e collettive Questo significherebbe anche far rientrare subito tutto il personale sanitario in Amandola e ridurre inutili spese di trasferta, sociali e di gestione ed ottimizzare spazi e strutture già rese agibili.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2016 alle 20:42 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 2273 letture

In questo articolo si parla di politica, amandola, Comune di Amandola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aCiN





logoEV