Amandola: la città di Brescello è più vicina grazie alla solidarietà

07/10/2016 - Sabato primo ottobre presso il Gasoline un locale a Lentigione Emilia Romagna si è svolta una cena di beneficenza a sostegno di Amandola.

La sezione della Lega nord di Brescello aveva insieme a Ferrara dimostrato solidarietà già nei giorni successivi al sisma del 24 Agosto facendo consegnare il 3 settembre un bilico con generi di prima necessità alla protezione civile di Amandola.

Successivamente sono state diverse le richieste dei cittadini Emiliani, che manifestavano la volontà di continuare a sostenere la città di Amandola, da questo desiderio è nata la bellissima idea della cena. Grazie alla partecipazione di alcuni volontari che insieme a Catia Silva hanno cucinato bucatini alla Amatriciana la serata si è svolta all’insegna della solidarietà, tra due regioni che conosco molto bene sulle loro pelle cosa significa vivere e affrontare il terremoto.

Ad accogliere l’assessore del Comune di Amandola Chiara Sciré l’avvocato Gianluca Vinci e Catia Silva ideatrice dell’evento, alla fine della cena uno scambio di doni simbolici ha reso emozionate l’incontro.Da Amandola sono arrivate letterine e disegni per i bambini di Ferrara cha a loro volta avevano inviato alla scuola elementare di Amandola la somma di 140 euro frutto di una raccolta tra le classi della scuola elementare e medie di Ferrara. Piccoli -grandi gesti di solidarietà che vanno al di là dei colori e delle apparenze, che hanno permesso la conoscenza, lo scambio ed uno sostegno prezioso per tutta la cittadinanza di Amandola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2016 alle 06:36 sul giornale del 08 ottobre 2016 - 1249 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica, amandola, Comune di Amandola, soldiarietà, Brescello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aB3n