Sant'Elpidio a Mare: in arrivo altri giovani profughi nella zona di Casette d'ete

rifugiati 05/10/2016 - Sono in arrivo nel territorio di Casette d'Ete altri giovani rifugiati di diverse etnie, ospitati da privati che mettono a disposizione abitazioni e gestiti da un'altra cooperativa che si somma a quella già operante nel territorio e che ha già portato a Casette, nei mesi scorsi, 23 giovani.

"Si tratta di scelte che non passano per l'Amministrazione Comunale che, in merito, nulla può visto che ci sono privati che mettono a disposizione abitazioni per attuare progetti di prima accoglienza, come quelli in cui rientrano i ragazzi in arrivo - dice il Sindaco, Alessio Terrenzi - Sì, è vero, la nostra è una Città accogliente ma è indubbio che concentrare un numero così alto di profughi in un'unica, circoscritta, località può provocare dei problemi e sarebbe opportuno che venissero spalmati in tutto il territorio provinciale".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2016 alle 16:20 sul giornale del 06 ottobre 2016 - 1064 letture

In questo articolo si parla di cronaca, profughi, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, rifugiati, casette d'ete, 2016

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBYo