Fermo: Il Duomo rappresentato in una delle opere del fermano Marco Monaldi, donata al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

2' di lettura 05/10/2016 - E’ stato donato al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri un’opera dell’artista fermano Marco Monaldi che raffigura anche la Cattedrale cittadina. Il noto artista di origini fermane Monaldi viene definito “il pittore dell’Arma” o “pittore dei Carabinieri”

”, in occasione del suo 25° anniversario di vicinanza all’Arma, rappresentata dalla sua straordinaria vena artistica sui carabinieri, ha voluto fare dono al Comando Generale dell’Arma di una delle sue opere migliori, che raffigura tutti i reparti/specialità dell’Arma, racchiusi in una cornice monumentale, riproducendo, in qualche modo, anche le sue origini.

L’opera, un dipinto a olio e acrilico su tela, delle dimensioni di cm.118x88, con cornice, è stata consegnata dall’artista direttamente al Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale Tullio Del Sette, che ne ha apprezzato la magnificenza e la particolare vicinanza dell’artista all’Arma dei Carabinieri.

Un particolare ringraziamento all’artista Monaldi per aver voluto omaggiare sia l’operato dell’Arma che la sua città di origine, Fermo, rappresentandone anche il Duomo – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro.

La carriera di Monaldi, coadiuvata da uno staff di altissimo livello artistico-critico di cui fanno parte il prof. Vittorio Mottola, il dott. Davide Farella e Giorgio De Pedrina, nonché il noto critico d’arte Silvano Valentini, si è potuta ammirare attraverso le importanti esposizioni nei migliori siti storici d’Italia fra i quali Palazzo Reale di Milano, in occasione del XXIII raduno nazionale del A.N.C., alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, al Museo Risorgimento di Milano, al Castello Visconti di San Vito a Somma Lombarda, e non per ultimo anche nella splendida Piazza del Popolo di Fermo. E’ da ricordare anche l’esposizione delle sue creazioni di notevole successo, raffiguranti i Carabinieri e i fatti principali della loro lunga e gloriosa storia, al Louvre di Parigi, fra i migliori artisti di tutto il mondo in una kermesse che da anni consacra al successo numerosi pittori e scultori.

Monaldi, pittore impressionista, emigrato fin dalla minore età nel comasco, da anni dipinge i carabinieri, influenzato dal fascino della loro divisa, nelle scene di vita quotidiana.

Ha realizzato oltre cinquecento quadri raffigurando i carabinieri in scenari storici ma anche dei giorni nostri. Diventato il “pittore dell'Arma”, partecipa da anni a rassegne e manifestazioni ufficiali dei Carabinieri. I suoi quadri campeggiano in molte caserme dell’Arma.

Il 27 giugno del 2009 aveva inaugurato proprio a Fermo nella chiesa di San Rocco, in occasione dell’evento “I Carabinieri l' arte e il territorio”, la sua mostra, durante la quale si era registrata una notevole affluenza di gente interessata e incuriosita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2016 alle 17:07 sul giornale del 06 ottobre 2016 - 3230 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, fermo, dipinto, Comune di Fermo, monaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBYw