Concerto per Arquata, raccolti 5170 euro

6' di lettura 02/10/2016 - Gipsy Kings, Kid Creole & The Coconuts, Imagination, Boney M, Ex Simple Minds,East Seventy , Tony Cicco Formula 3, Kenny Ray, , Gianni Fiorellino, i quatto ragazzi di “Amici” (Raft – Floriana Poma – Cassandra De Rosa – Giuseppe Salsetta), Stefano Borgia, Anonimo Italiano sono alcuni degli artisti che sabato si sono esibiti al PalaSavelli di Porto San Giorgio, chiamati da Nicola Convertino per il concerto “Un mattone sociale per Arquata”, voluto da Robin Basso, presidente Croce Azzurra di Sant’Elpidio e Monte Urano, Matteo Valeriani della Proloco di Monte Urano, Giovanni Martinelli della proloco Sant’Elpidio a Mare, Moira Canigola il sindaco di Monte Urano, Alessio Terrenzi , il sindaco Sant’Elpidio a Mare e Nicola Convertino management.

Al concerto ha assistito e partecipato l’amministrazione, al completo, di Arquata del Tronto e alcuni giovani del comune marchigiano sconvolto dall’ultimo terremoto.

Gli artisti c’erano, la diretta televisiva c’è stata, è arrivata l’amministrazione, al completo, di Arquata del Tronto, anche alcuni giovani di Arquata e chi c’era ha avuto modo di rivedere in carne ed ossa i miti internazionali che magari non erano riusciti a vedere quando ballavano al ritmo delle loro canzoni. Peccato che sia mancato il pubblico, forse anche frastornato dal cambio di location all’ultimo momento a causa delle pessime previsioni meteorologiche, che alla fine si sono confermate, c’è stato anche uno slittamento dell’orario a causa delle prove, come poteva essere immaginabile, visto che il palco sarebbe stato condiviso da artisti con esigenze completamente diverse.

Il Comitato organizzatore del Concerto “Un Mattone Sociale per Arquata” è rimasto un po’ deluso, però loro giustamente possono dire “noi abbiamo fatto tutto quello che abbiamo potuto e con lo spirito di aiutare Arquata con un gesto concreto”. La nuova locations, la pioggia serale non hanno fermato l’iniziativa. Chi ci c’è stato si è divertito, si è fatto le foto con gli artisti, si è fatto firmare gli autografi, ha ballato al suono di ritmi che gli entravano “nella pelle e nelle ossa” (parafrasando un grande della musica italiana, “La Musica Ribelle” di Eugenio Finardi). La serata, è iniziata alle 20 circa, è stata condotta dalla bellissima e promettente presentatrice televisiva Mercedes Enger, che ha cominciato lanciando balli e ritmi latini, per poi far seguire gruppi molto conosciuti nelle Marche come Spaghetti Detroit, Lonely Boys, Zuth, Diego Mercuri & Wrecking Ball, il cantautore svizzero-casertano Peppe Rienzo, Sara Scognamiglio e artisti del Sanremo Music Awards, che hanno avuto il compito di rompere il ghiaccio. E poi con molta semplicità e piacevole professionalità sono scivolati sul palco tutti i grandi artisti in cartellone. Quindi abbiamo riascoltato il suono gitano dei Gipsy King, gli anni d’oro della discomusic con gli Imagination, gruppo soul e dance inglese formatosi nei primi anni ottanta. Hanno vinto 4 dischi di platino, 9 d'oro e oltre una dozzina di dischi d'argento in tutto il mondo tra il 1981 ed il 1983, i Boney M, un popolare gruppo musicale disco, eurodance ed europop formato da quattro cantanti e ballerini caraibici diretti dal produttore discografico tedesco Frank Farian (vero nome Franz Reuther) che, non di rado, forniva la sua voce per alcuni brani. Il primo singolo inciso dalla band è il famoso brano Daddy Cool (1976). Sul finire degli anni settanta i Boney M diventano, insieme agli ABBA, il gruppo più famoso del momento in Europa, Africa, Asia meridionale, sud-est asiatico e nei paesi arabi. Nightflight to Venus (1978) è il disco di maggior risonanza mondiale, fatta eccezione degli Stati Uniti, e il loro singolo Rivers of Babylon raggiunse il primo posto nella maggior parte delle classifiche di vendita, i Kid Creole & The Coconuts un gruppo musicale statunitense diretto da August Darnell che ebbe un notevole successo anche in Italia negli anni ottanta. La loro musica, molto ritmata, incorporava svariati stili, tra i quali la salsa e i ritmi caraibici. Le Coconuts erano un trio femminile di coriste che lo accompagnava e la cui composizione è mutata nel tempo. Molto caratteristico era il look tipicamente vintage del gruppo, che si rifaceva agli anni quaranta e cinquanta. Gli Ex Simple Minds, il gruppo musicale scozzese, considerato uno dei più rappresentativi e influenti degli anni ottanta e novanta. In oltre trent'anni di carriera hanno venduto circa 60 milioni di copie. Sabato erano tranquillamente a Porto San Giorgio al PalaSavelli. Tony Cicco dei Formula 3 ha riportato nelle Marche quella melodia degli anni degli anni ’70. E’ uno dei musicisti più conosciuti e apprezzati del mondo della musica italiana, diplomato al conservatorio di Napoli, viene alla ribalta verso la fine degli anni sessanta quando con Alberto Radius e Gabriele Lorenzi fonda la Formula 3. Ha collaborato con Lucio Battisti e ha scritto e prodotto, insieme a Mogol, il suo primo 45 giri intitolato “Questo folle sentimento” e l’album “Dies Irae”. Nel 1973, dopo lo scioglimento della Formula 3, con il nome Cicco iniziò la carriera da solista pubblicando il suo primo singolo “Se mi vuoi”, scritto con Carla Vistarini e balzato immediatamente al primo posto dei dischi più venduti. In seguito ha realizzato quattro album, sempre con la Vistarini come autrice dei testi e con gli arrangiamenti curati da Paolo Ormi e Gianni Mazza. Il 1990 vede la reunion della Formula 3, con la pubblicazione di nuovi album e due partecipazioni al Festival di Sanremo, il gruppo occasionalmente è ancora attivo, anche se i singoli componenti proseguono la carriera solista o con altri musicisti. Tony, batterista e tastierista, ha al suo attivo anche un’invidiabile carriera di autore, grazie ai successi scritti per Fiorella Mannoia, Peppino di Capri, Caterina Caselli, Drupi e Raffaella Carrà. La serata è stata chiusa dal dj Aniceto, un disk-jokey che ha lavorato in 1200 discoteche, in Italia e in Europa.

CINQUE GRANDI PROGRAMMI TELEVISIVI A PORTO SAN GIORGIO PER ARQUATA

PORTO SAN GIORGIO (FM) - Cinque grandi programmi televisivi si sono riuniti insieme per la solidarietà: “Un Mattone Sociale per Arquata”: Amici, X Factor, The Voice, Festivalbar e Sanremo Music Awards. Dunque anche la televisione è scesa in campo per aiutare le vittime del terremoto. Amici, dai canali Fininvest, ideato e condotto da Maria De Filippi è il talent show più longevo della televisione italiana. X Factor è la versione italiana del talent show di origine britannica The X Factor. Le prime quattro edizioni sono andate in onda su Rai 2, mentre dal 2011 il programma va in onda su Sky Uno. Il programma ha contribuito a lanciare cantanti tra i quali Giusy Ferreri, Noemi, Marco Mengoni, Francesca Michielin, Chiara, Lorenzo Fragola e Michele Bravi. The Voice of Italy, dalla Rai, è un programma televisivo italiano, versione italiana del format olandese trasmesso in tutto il mondo. FestivalBar remember, della Enjoy Produzioni Discografiche Milano è un omaggio al mitico Festival televisivo “legato” un periodo al mondo dei jubox che si trovavano appunto nei bar. Il Sanremo Music Awards da sempre ha creato una sorta di osmosi tra le varie culture musicali del mondo, è un evento a livello internazionale, un contest che nasce per un’idea di Nicola Convertino nel 2001 proprio al Cremlino.

Foto gentilemente concessa da Marco Casali






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2016 alle 22:00 sul giornale del 03 ottobre 2016 - 1742 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, Sant'Elpidio a Mare, arquata, mattone sociale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBQy





logoEV