Recital del pianista Jonathan Fournel

Jonathan Fournel 2' di lettura 10/12/2015 - Un grande artista, il pianista Jonathan Fournel vincitore dell’ambitissimo Concorso “Glasgow 2015”. Un programma strabiliante per bellezza musicale, per le difficoltà tecnico-interpretative, per la straordinaria ricchezza e varietà dei brani in programma.

Prosegue in grande stile la Stagione Concertistica fermana organizzata da Comune e Gioventù Musicale che domenica 13 dicembre alle ore 17 nella Sala dei Ritratti propone il recital del 22enne fenomeno della tastiera Jonathan Fournel, vincitore di innumerevoli premi internazionali, ultimo dei quali il prestigioso “Glasgow”. Inizia così la serie dei grandi premi internazionali per i quali la Stagione fermana si distingue ogni anno.

Dalle mani del pianista gli appassionati potranno apprezzare brani di autori che hanno attraversato la storia della musica. Da Bach con la sua “Fantasia cromatica e Fuga” al romanticismo puro di Chopin con la Ballata n.4 e la Polacca “Heroique”, l’appassionante scuola russa con Skriabin (Sonata in si) per arrivare all’impressionismo musicale francese di Debussy con “Les Estampes” e concludere con Schubert e la sua “Wanderer Fantasie” diventata per i più grandi pianisti un cavallo di battaglia perché complicata tecnicamente ed elevatissima musicalmente.

Jonathan Fournel, francese, ha iniziato a studiare il pianoforte a sette anni. Talento precoce, l’anno seguente è stato ammesso al Conservatorio di Strasburgo nella classe di Stephane Seban e Patricia Pagny. Nel 2006 entra alla Musikhochschule de Saarbrücken dove studia con Robert Leonardy e Jean Micault. Nel 2009, appena sedicenne, viene ammesso all’unanimità al Conservatoire National Supérieur di Parigi dove viene seguito da Rigutto, Brigitte Engerer, Claire Désert e, dal 2013, da Michel Dalberto. Nel corso degli anni successivi frequenta numerose master-classes con artisti quali Jean Micault, Laurent Cabasso, Gisèle Magnan, Aldo Ciccolini e con il violinista Régis Pasquier.

Viene regolarmente invitato ad esibirsi nei maggiori Festival sia come solista che con grandi orchestre nelle maggiori sale da concerto europee.
E’ stato premiato in numerosi Concorsi: nel 2013 si aggiudica il premio al Pozzoli di Seregno e, soprattutto, il Primo Premio al Concorso Internazionale Gian Battista Viotti di Vercelli. Nel 2015 vince il Concorso Internazionale di Glasgow, proponendo in finale il 2° Concerto di Brahms con la Royal Scottish National Orchestra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2015 alle 14:45 sul giornale del 11 dicembre 2015 - 1448 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, fermo, Gioventù Musicale d'Italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/artp