Grande successo per la cena Mus-e

28/11/2015 - Una cena speciale quella tenutasi venerdi sera al Fermo Forum per raccogliere fondi a favore dell’associazione Mus-e del Fermano onlus. In tanti hanno risposto all’invito del presidente Enrico Paniccià riempiendo le sale di ricevimento del centro fiere di Campiglione.

Si è trattato di una presenza attenta, consapevole, per capire il significato di un progetto, Mus-e, che da anni lavora sul tema dell’integrazione tra bambini italiani e stranieri nelle scuole primarie e dell’infanzia. Ad impreziosire la serata uno chef di assoluto prestigio, Enrico Mazzaroni, che ha deliziato i presenti con alcune sue specialità come la famosa “patata cotta sotto la cenere” ed anche con un pizzico di fantasia etnica interpretando alcune delle ricette scritte dagli alunni della Scuola “Salvadori” di Lido San Tommaso e pubblicate in un libro “Vedere e toccare. Il ricettario di San Tommaso” che è stato presentato proprio durante la cena.

“Mus-e del Fermano rappresenta per noi un’eccellenza perché ha saputo, negli anni, costruire un rapporto vero con le scuole e con il territorio, e le tante persone presenti alla cena sono la dimostrazione di come questa squadra guidata da Paniccià abbia operato e stia operando davvero bene su un tema così centrale nel dibattito politico e culturale del nostro paese qual è appunto l’integrazione. Una integrazione che parte dalla reciproca conoscenza e dal reciproco rispetto, assumendo l’arte come linguaggio universale in grado di superare ogni differenza di lingua, di cultura e di religione”. A parlare la coordinatrice nazionale di Mus-e, Rita Costato Costantini, che ha portato i saluti del presidente di Mus-e Italia, Alessandro Garrone.

Oltre alla cena, spazio ai laboratori tenuti dagli artisti Mus-e che hanno coinvolto i presenti in divertenti percorsi artistici sfociati in un dipinto realizzato con colori naturali e in una orchestra con strumenti da cucina che ha suonato sulle note della Gazza ladra di Rossini.

“Una serata da incorniciare per Mus-e del Fermano, ed un sincero ringraziamento a tutti i nostri amici perché la loro generosità ci consente di proseguire nel nostro impegno”, questa la chiosa del presidente Paniccià.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2015 alle 15:20 sul giornale del 30 novembre 2015 - 1474 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aq29