Falconara: 'Terra di Marca nelle Marche-Percorsi per nutrire tutti i sensi' promossa dalla Provincia

Salute e sport 02/11/2015 - La stoffa qualitativa di alcune importanti “realtà” fermane è stata presentata venerdì 30 ottobre scorso presso l’Area arrivi dell’aeroporto “Raffaello Sanzio” di Falconara. Sull’immaginario palco sono sfilati protagonisti di ambiti diversi che, in questo periodo, stanno arricchendo il panorama culturale, musicale, turistico, artistico della regione.

Dal jazz trio “Out of slang” al Laboratorio Piceno della Dieta mediterranea rappresentato dal Presidente e Vice Presidente Lando Siliquini e Paolo Foglini, dall’Associazione “Antichi sentieri - Nuovi cammini” con il presidente Adolfo Leoni all’illustratrice Cristina Lanotte, dalla cantante Eleonora De Angelis al duo di sax Mazzoni-Derosier, dal Festival “Parole della Montagna” con la rappresentante dell’Associazione Simonetta Paradisi sino alla mostra fotografica di Tony Cetta: “Bromo, il Dio Vulcano”, che resterà all’Aeroporto, Area Arrivi, fino all’8 Novembre.

Quelle di venerdì pomeriggio sono state due ore gradevolissime dove i temi della salute, del mangiar sano, della bellezza dei borghi, del mito della Sibilla si sono incrociati con le calde note dei sassofoni di Massimo Mazzoni (direttore del Conservatorio Pergolesi di Fermo) e Lucy Deroisier, con le immagini proiettate su video e realizzate con sabbia e colori, con i magici panorami montani proposti da Giorgio Tassi, con gli scenari del primo Cammino dei Benedettini da Santa Vittoria in Matenano a Farfa.

Ad organizzare l’evento, cui è stato dato il titolo “Terra di Marca nelle Marche-Percorsi per nutrire tutti i sensi”, hanno provveduto le Associazioni “Genius Loci” e Armonica-mente “Di Villa in Villa” in collaborazione con la Provincia di Fermo e la Regione Marche.

Hanno portato il loro saluto e il convinto ringraziamento l’Assessore regionale al turismo e cultura Moreno Pieroni (presente anche il dirigente Talarico), il Presidente della Provincia di Fermo Aronne Perugini, gli Assessori Monica Leoni di Porto Sant’Elpidio, Renato Bisonni di Porto San Giorgio e Francesco Trasatti di Fermo. Erano presenti in sala anche il sindaco di Smerillo Antonio Vallesi, l’Assessore di Monteleone di Fermo Andrea Valori, il Presidente di AgriturAso Roberto Ferretti, diversi storici, archeologi e rappresentanti dell’UNPLI provinciale e regionale.

La manifestazione è stata condotta da Maria Alessandra Mancini del settore Turismo della Provincia di Fermo, una delle colonne dell’iniziativa insieme alla presidente dell’associazione Armonica-mente Nunzia Luciani che, in chiusura dell’incontro, dopo aver consegnato le tessere onorarie ai rappresentanti delle istituzioni e agli artisti presenti, ha chiamato alla direzione artistica dell’importante festival “Di Villa in Villa” il giornalista e scrittore Adolfo Leoni.

Al termine, lo staff dell’hotel Astoria di Fermo ha proposto un buffet di alta qualità, così come apprezzatissimo è stato l’Amandovulo Sangiorgese offerto dal Gran Caffè ‘900 proprio di fronte al quadro “Il cuoco nell’arte” di Ciro Stajano.

Molto visitata dai partecipanti è stata l’esposizione di libri degli autori: Stefano Papetti, Angelo Ferracuti, Mario Dondero, Cesare Catà, Andrea Livi, Roberto Ferretti, Lando Siliquini. Sul banco, anche l’ultima opera di Adolfo Leoni “Cammino la Terra di Marca. Sulle tracce del Genius loci” ed un bellissimo esemplare di Mirto, messo a disposizione dall’Associazione Bonsaisti fermana. Un ringraziamento viene rivolto alla Sartoria Buschi, all’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, ad Eros Scarafoni ed alle Grafiche Franchellucci P.S.Elpidio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2015 alle 18:27 sul giornale del 03 novembre 2015 - 1198 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apXv