Fermo: inizia il lungo processo per i fatti di 'Casa di Alice' di Grottammare

Procura di Fermo 21/01/2015 - Ha preso il via alle 10,30 di oggi 21 gennaio al tribunale Fermo, il processo per i fatti relativi la struttura per disabili Casa di Alice di Grottammare. Maltrattamenti e sequestro di persona i capi di imputazioni per i sei operatori rinviati a giudizio.

Alla prima udienza erano presenti molti familiari dei ragazzi che hanno subito i maltrattamenti. La prima udienza dedicata alle eccezione. Il giudice Ugo Vitali Rosati ha dichiarato inammissibili la citazione come parti civile dell’ Asur 5 , il comune di Grottammare la cooperativa Koinema che in caso di condanna non dovrà concorrere al il pagamento del danno. Mentre sono state accettate sei famiglie su sette come parte civile.

Pompeo Cecere Il padre di due dei ragazzi che avrebbero subito maltrattamenti ha detto: “ Mi aspetto una pena esemplare anche se gli imputati sono incensurati”. “Hanno tradito la nostra fiducia quando avevamo affidato loro i nostri figli” ha affermato con tristezza un altro familiare presente all’udienza .

Una cosa sui cui concordano accusa e difesa è che in ogni caso sarà un processo molto lungo.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it




Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2015 alle 21:16 sul giornale del 22 gennaio 2015 - 842 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Comune di Fermo, procura di fermo, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, comune di Grottammare!comune di Cupramarittima, Procura di Fermo Casa di Alice

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aejH