Porto S.Elpidio: un dolore infito la morte di Cristina Diana. I funerali forse martedì

Cristina Diana Gheorghita 28/12/2014 - Sono distrutti i familiari di Cristina Diana, la diciannovenne che il giorno di Natale ha perso la vita in seguito ai traumi riportati in un terrificante incidente la sera della vigilia. Venerdì scorso la mamma ha dovuto effettuare il riconoscimento della salma.

Stanno meglio i fratelli coinvolti nel sinistro (un piccolo di sette anni e la sorella Alina). Anche la mamma Valentina e suo genero, che si trovava alla guida della Twingo, non hanno riportato lesioni gravi. Ora la famiglia è stretta in un dolore infinito, che porta inevitabilmente a chiedersi come sia possibile che una vita venga stroncata a soli diciannove anni.

Commoventi gli innumerevoli messaggi lasciati sulla pagina fcebook di Gheorgita, da parte di conoscenti, amiche e amici, ma anche sconosciuti. Il ragazzo di Cristina Diana la sera della vigilia, quando la ragazza si trovava ancora in coma, scrive: 'Amore mio, non mollare. Sono te. Ti aspetto'. Poi la terribile realtà dei fatti.

Ma la salma non è ancora stata restituita ai familiari, colpa delle feste che hanno inevitabilmente causato delle lungaggini burocratiche. Dunque non è ancora certa la data dei funerali, ma si suppone si terranno martedì 30.


da Arianna Baccani
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2014 alle 21:42 sul giornale del 29 dicembre 2014 - 3097 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incidente, articolo, Arianna Baccani, Diana Cristina Gheorghita, Cristina Diana Gheorghita, diciannovenne e piace a arianna04

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adqZ





logoEV