Il Consiglio approva il Bilancio di Previsione 2015

Camera di commercio fermo 2' di lettura 21/12/2014 - Consiglio camerale di fine anno con, all’ordine del giorno, l’approvazione del bilancio di previsione 2015. Un bilancio che risente del taglio pari al 35% del diritto camerale, previsto dal D.L. 90 del luglio scorso: nel 2016 il taglio sarà pari al 40% e l’anno successivo al 50%.

Per la Camera di Commercio di Fermo, nel previsionale 2015, approvato all’unanimità dal Consiglio dopo la relazione positiva del collegio dei revisori, significa una minore entrata pari a un milione385mila euro. Il bilancio previsionale 2015, quindi, a tre milioni 341mila euro di proventi correnti, mentre gli oneri correnti sono pari tre milioni 920 mila euro, con un disavanzo pari a circa 480mila euro che sarà coperto dagli avanzi patrimonializzati nelle gestioni precedenti.

Il bilancio è stato illustrato dal presidente Graziano Di Battista che nel suo intervento ha precisato: “Dovendo fare di necessità virtù e volendo mantenere inalterati gli interventi per l’internazionalizzazione, la formazione e il credito molti dei nostri interventi sul territorio, che negli anni hanno fatto registrare anche l’incremento delle presenze turistiche, saranno ridotti. Dovremo fare delle scelte mirate ma è del tutto evidente che il territorio risentirà di ricadute negative. Stiamo lavorando di concerto con le Associazioni di categoria e i Comuni, per essere pronti a intercettare quante più risorse possibili attraverso i fondi europei, previa predisposizione di progetti condivisi”. Il presidente lo ha accennato, ma è sembrato di capire che seppur in regime di ristrettezza economica, proseguirà anche il sostegno verso le iniziative importanti di supporto al territorio.

Nel merito del bilancio ci sono stati diversi interventi, tra i quali quello del presidente dell’Azienda Speciale, Nazzareno Di Chiara: “Vista la situazione di crisi, c’è una domanda crescente di sostegno da parte delle piccole e medie imprese del settore calzaturiero. Nell’esercizio che si sta per chiudere, abbiamo messo in essere oltre trenta iniziative per circa 900 mila euro di investimento a fronte di un contributo camerale di circa 500 mila euro.

Per l’anno prossimo, visti i tagli cercheremo di mantenere gli impegni ed è per questo che chiedo la possibilità, se sarà necessario, di un contributo più sostanzioso di quello inserito nel previsionale, pari a circa 250 mila euro”. Prima dell’approvazione del bilancio il presidente ha illustrato al consiglio le maggiori attività svolte durante l’anno, attraverso un video con le immagini delle manifestazioni messe in campo “Senza dimenticare – ha aggiunto - le risorse investite per la formazione e il credito”. Il presidente ha approfittato del Consiglio per augurare a tutti buon Natale e un felice anno nuovo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2014 alle 23:52 sul giornale del 22 dicembre 2014 - 1441 letture

In questo articolo si parla di politica, bilancio di previsione, camera di commercio di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adgw