Disagio psichico e inclusione sociale, un convegno

disagio psichico 29/01/2013 - Buone prassi per favorire la riabilitazione e il reinserimento socio lavorativo delle persone con disagio psichico. Se ne parlerà venerdì 1 febbraio dalle ore 16 presso la sala dei Ritratti di Fermo, nel corso del convegno intitolato “Dalla solitudine a progetti di vita: casa, lavoro, socialità” organizzato da Psiche 2000 - associazione di familiari e volontari per la salute mentale con il patrocinio e la collaborazione di Asur Marche Area Vasta 4, Comune e Provincia di Fermo, e il sostegno, tra gli altri, del Centro servizi volontariato Marche.

Dopo i saluti delle Autorità locali e dell’Asur, la relazione del dott. Marco Bertoli, psichiatra e direttore dell’Azienda sanitaria di Gorizia, invitato da Psiche 2000 in seguito a un viaggio dell’associazione nei luoghi di Franco Basaglia, proprio per far conoscere questa esperienza modello condotta nella bassa friulana, a dimostrazione delle sinergie positive che enti pubblici, privato sociale, volontariato e famiglie possono mettere in campo per un’inclusione attiva di persone con disagio mentale.

Alle 17,30 seguirà infatti la tavola rotonda “Costruire processi sociali ed economici centrati sulla valorizzazione delle persone più deboli”, in cui sono previsti, tra gli altri, gli interventi degli assessori alle Politiche sociali del Comune di Fermo Paolo Calcinaro e della Provincia Giuseppe Buondonno, della Presidente dell’associazione Psiche 2000 Angela Pallotti, e del Prof. Mario Vitali, medico specialista in psichiatria e ricercatore della materia all’Università di Harvard, che offrirà un contributo sull'esperienza americana rispetto al ruolo delle associazioni non profit nell'ambito della salute mentale, discutendone caratteristiche, attività e rilevanza sociale. Le conclusioni sono affidate al direttore dell’Area Vasta 4 dell’Asur Gianni Genga.

“L’idea del convegno - spiega la presidente di Psiche 2000, Angela Pallotti - ha preso le mosse lo scorso settembre, quando ci siamo recati in gita sociale in Friuli Venezia Giulia per conoscere da vicino alcune realtà attive proprio nei luoghi in cui è nata la legge Basaglia, che oggi viene molto criticata in alcuni settori della politica nazionale. Il viaggio a Gorizia ci ha permesso di osservare le buone prassi messe in atto dalla ASL locale per migliorare la qualità della vita di utenti psichiatrici, attraverso l’effettiva integrazione socio lavorativa, il recupero dell’autonomia e delle relazioni. Una realtà fatta di partecipazione e condivisione con la cittadinanza e con gli operatori dei servizi, che non operano solo in camice bianco, ma escono sul territorio promuovendo salute e integrazione vera, col risultato che i reparti ospedalieri di psichiatria sono pressoché vuoti”.

Mettendo in atto lo spirito della Legge Basaglia (L.180), la sede del vecchio ospedale psichiatrico è divenuto il Parco Basaglia, un luogo aperto alla cittadinanza e al consorzio di cooperative “Il Mosaico”, che gestisce le cooperative plurime (A+B) insieme ai dirigenti dell’ASL n.2 e al Dipartimento di Salute Mentale (www.consorzioilmosaico.org). Quindici cooperative danno lavoro a 400 persone, 50 delle quali sono pazienti psichiatrici e le attività vanno dall’assistenza sociale, alla riabilitazione, alla produzione agroalimentare (con serre ortofrutticole), ai servizi sportivi (con un maneggio), al turismo.

Psiche 2000 – familiari e volontari per la Salute mentale è un’associazione di volontariato impegnata da 13 anni sul territorio della provincia di Fermo, collaborando con gli Ambiti XIX e XX e con i servizi sanitari dell’Area Vasta 4, per tutelare le persone affette da disagio mentale e sostenere le loro famiglie, operando sulla prevenzione e sulla promozione di interventi finalizzati alla rimozione dello stigma, al recupero delle professionalità specifiche, all’integrazione socio lavorativa ed al reinserimento sociale.
Info: 333 6766262 psiche2000.fermo@libero.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2013 alle 23:33 sul giornale del 30 gennaio 2013 - 903 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi volontariato, fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IOp