'The arena love' al teatro dell'Aquila, serata di danza con il Balletto di Roma

teatro dell'aquila 21/01/2013 - Giovedì 24 gennaio la danza attende il pubblico del Teatro dell’Aquila di Fermo con The arena love, una serata carica di un’energia dirompente con protagonista il Balletto di Roma diretto da Walter Zappolini proposta – come appuntamento fuori abbonamento - nella stagione realizzata dal Comune di Fermo e dall’AMAT.

La serata è composta da brani in forma di gala e da una coreografia esplosiva, The arena love che dà il titolo allo spettacolo, di Michele Pogliani. Dalle classiche melodie di Vivaldi, alle accattivanti sonorità folk della Amsterdam Klezmer Band, il Balletto di Roma esprime al meglio tutta la sua potenzialità e versatilità artistica portando in scena le creazioni dei tanti coreografi che nel corso di questi ultimi dieci anni hanno collaborato e collaborano tutt’oggi con la compagnia. Lo spettacolo è sobrio e minimalista nella scenografia quanto complesso e intenso nella trasposizione fisica e danzata delle molteplici cifre stilistiche che si alterneranno sul palco con un susseguirsi di passi a due, assoli, quartetti e coreografie d’insieme.

In The arena love, ambientata in un futuro senza tempo, si parla della diversità dell’amore: un intreccio tra desiderio, fantasia erotica e subconscio. L’essenza dell’uomo tanto abilmente celata dietro l’armatura dell’apparenza, ricca di finti e inutili orpelli barocchi. The arena love, creato su un collage musicale che vede le note di Antonio Vivaldi affiancate alle sonorità hip hop di Wade Robson e al suono elettronico di Amon Tobin, ha debuttato a Den Haag nel autunno del 2008 in occasione del trentesimo anniversario della compagnia storica olandese Dansgroep Krisztina de Chatel.

Il Balletto di Roma nasce nel 1960 grazie al sodalizio artistico di due icone della danza italiana: Franca Bartolomei, prima ballerina e coreografa dei principali enti lirici italiani e di realtà straniere, e l'étoile Walter Zappolini dal 1973 al 1988 direttore della Scuola di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma. Il frutto di questo progetto si è tradotto in oltre cento balletti allestiti e portati in scena sia in Italia che all'estero, opere di valore storico oltre che artistico firmate da coreografi italiani e internazionali. Il Balletto di Roma, diretto oggi dal M° Walter Zappolini, nel corso dei suoi cinquant'anni di vita ha visto il susseguirsi di prestigiose collaborazioni e molteplici anime creative, ma indubbiamente il suo profilo artistico attuale è il frutto dell'incontro con il prestigioso Balletto di Toscana e della sinergia dal 2001 al 2007 con Cristina Bozzolini. Nuove ed originali coreografie, firmate da artisti italiani già affermati nel panorama della danza contemporanea, segnano l'inizio di questo rinnovato percorso artistico a partire dalla stagione teatrale 2001/2002: in questi ultimi anni l'attività produttiva è cresciuta sia in termini di quantità e corposità delle opere allestite nel corso delle stagioni, sia per le prestigiose collaborazioni con artisti ospiti come Andre De La Roche, Raffaele Paganini, Monica Perego. Non ultimo in termini di importanza è da rilevare come nel corso delle stagioni l'intensa attività abbia poggiato su un crescente consenso di pubblico con oltre 400.000 presenze. Festeggiando nel 2010 i suoi primi cinquant'anni di attività, esso muove ogni anno di più i passi verso un futuro fatto di tradizione e vocazione, storia ed espressione senza tempo, confermando la comprovata posizione leader nella danza italiana.

Per informazioni e biglietti (da 12 a 30 euro): biglietteria del Teatro dell’Aquila (tel. 0734 284295), Amat 071 2072439. Inizio spettacolo ore 21.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2013 alle 19:43 sul giornale del 22 gennaio 2013 - 683 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ium