Numana: finti appartamenti estivi su internet, fermati e denunciati quattro residenti di Pedaso

truffa telematica 20/01/2013 - Sgominata la banda delle truffe telematiche. I Carabinieri di Osimo e di Numana, dopo 5 mesi di indagini, smantellano il sodalizio costituito da nove persone operanti in diverse regioni.

Si tratta di una organizzatissima banda di specialisti in grado di falsificare inserzioni e contratti commerciali, ai danni di migliaia di ignari cittadini. Ad insospettire i carabinieri infatti, ad agosto scorso, fu l’approfondimento su alcuni annunci pubblicati su noti siti web, specializzati nelle contrattazioni commerciali, che proponevano per il periodo estivo nel centro turistico di Numana abitazioni inesistenti.

La banda criminale, composta da 9 persone, operava oltre che nelle Marche, anche in Piemonte, in Umbria e nel Lazio. In totale, dalle sole trattazioni immobiliari, secondo quanto accertato, la banda avrebbe incassato 6 mila euro quali anticipi versati sulle carte di credito prepagate.

Delle 9 persone individuate, due sono state sottoposte a fermo di polizia e condotte nel carcere di Montacuto, mentre le altre sette, tra cui una cittadina albanese, sono state denunciate.

I due pregiudicati fermati, considerati le menti ed i capi dell’organizzazione, sono B.A., commerciante 29enne di Brescia ma residente a Pedaso (Fermo) e il commerciante 29enne S.W.G., nato a Torino ma residente a Pedaso (Fermo). Entrambi dovranno rispondere dei reati di truffa, frode informatica, falsità materiale in scrittura privata, uso d’atto falso, sostituzione di persona in concorso e continuati.

Le sette persone denunciate per gli stessi reati, invece, sono: S.M.D., 38enne nullafacente, nato a Moncalieri (TO) e residente a Pedaso (FM); A.L., commerciante 37enne nata a San Benedetto del Tronto (AP) e residente a Pedaso (FM); R.B., 24enne albanese, incensurata e con regolare permesso di soggiorno residente a Civitanova Marche (MC). G.E., imprenditrice 34enne nata a Borgomanero (NO) e residente ad Oleggio (NO), incensurata; C.M., 45enne imprenditrice incensurata nata e residente ad Oleggio (NO); B.V., dirigente d’azienda di 40 anni, incensurato, nato a Borgomanero (NO) e residente a Orta San Giulio (NO); ed infine M.R., 55enne agente di commercio, incensurato, nato a Novara e residente ad Oleggio (NO).






Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2013 alle 00:00 sul giornale del 21 gennaio 2013 - 772 letture

In questo articolo si parla di cronaca, internet, numana, civitanova marche, pedaso, san benedetto, Sudani Alice Scarpini, carabinieri di osimo, truffa telematica, case estive, carabinieri di numana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Iqw