'Cyrano de Bergerac' al Teatro dell’Aquila

fermo|Cyrano De Bergerac|preziosi| 17/01/2013 - Il Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand arriva a Fermo con Alessandro Preziosi nella doppia veste di protagonista e regista. L’appuntamento è per sabato 19 e domenica 20 al Teatro dell’Aquila. “C’è già il tutto esaurito – annuncia Francesco Trasatti, Assessore alla Cultura del Comune di Fermo – è uno spettacolo che impreziosisce la ricca stagione del teatro”.

Lo spettacolo è interpretato e diretto da Alessandro Preziosi. La traduzione e l’adattamento è di Tommaso Mattei. Sul palco insieme a Preziosi anche Benjamin Stender, Veronica Visentin, Massimo Zordan, Emiliano Masala, Marco Canuto, Luigi Di Pietro, Francesco Civile, Gianni Rossi, Salvatore Cuomo, Sara Borghi, Natasha Truden, Giannina Raspini, Bianca Pugno Vanoni.

Le scene dello spettacolo sono di Andrea Taddei, i costumi di Alessandro Lai, le luci di Valerio Tiberi e le musiche di Andrea Farri. La collaborazione artistica e i movimenti scenici sono di Nicolaj Karpov. Cyrano è una commedia tenera e romantica, tutta puntata sul ritmo, che rifugge il monumentale e il fastoso, ma soprattutto coinvolgente come solo il personaggio del celebre poeta e spadaccino sa essere, capace com’è, di gridare e di piangere con eguale convinzione.

Nell’allestimento di Khora.teatro e Teatro Stabile d’Abruzzo lo scontroso spadaccino, dal mostruoso naso, innamorato della bella Rossana è interpretato da Alessandro Preziosi, reduce dai successi televisivi e premi cinematografici. “Dal connubio di dignità e incapacità di amare – afferma Preziosi - ho cercato di prendere le mosse credendo sin dal principio che il Cyrano de Bergerac sia una commedia sulla “inadeguatezza” e sulla epicità sentimentale delle grandi personalità rispetto al comune sentire dell’amore, dell’amicizia e in genere rispetto alla coerenza con la quale compiere, in un labirinto di scelte, la più giusta per sé e per i propri valori.

Finalmente un personaggio che può agire liberamente per perseguire il suo sogno di essere amato attraverso qualunque mezzo, qualunque sotterfugio. In questo solo apparente gioco d’amore, ho fornito a Cyrano una messa in scena che permettesse di muovere come un burattinaio i personaggi e le loro dinamiche fino a darci l’illusione di una storia scritta all’impronta solo per noi pubblico; così nell’adattamento del testo e nella rispettiva traduzione, ho cercato di far coesistere la prosa e la poesia relegando i versi alessandrini ad un gioco lezioso e risolutivo di certe questioni e cercando invece di dare respiro alla travolgente dimensione poetica del testo che va dritta allo spirito e all’anima di una donna per il cui amore si è disposti anche a morire”. Per informazioni e biglietti: biglietteria del Teatro dell'Aquila (tel. 0734 284295). Inizio spettacolo: sabato ore 21 domenica ore 17.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2013 alle 20:26 sul giornale del 18 gennaio 2013 - 565 letture

In questo articolo si parla di fermo, preziosi, Cyrano De Bergerac

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IlR