Montegranaro: Cristicchi in teatro con 'Mio nonno è morto in guerra'

07/01/2013 - Nuovo appuntamenti per il cartellone realizzato dal Comune di Montegranaro e dall’Amat con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche. Il cantautore romano Simone Cristicchi è in scena giovedì 10 gennaio con Mio nonno è morto in guerra  nuovo lavoro a metà fra canzone d’autore e narrazione civile.

La passione per il disegno (è stato allievo del grande Jacovitti ) e l’amore autentico per la canzone d’autore: Rino Gaetano, Franco Battiato, Giorgio Gaber, Lucio Battisti, Fabrizio De Andrè, Vinicio Capossela, ma anche Chico Buarque, Caetano Veloso, Nick Drake, Jeff Buckley e l’ inquieta anima dei primi Pink Floyd, Syd Barrett.

Nel 1998 il nome di Cristicchi inizia a circolare e nell’estate incontra il produttore Francesco Migliacci.Sarà solo nel 2005 che si affermerà: un contratto con al Sony, l’uscita del fortunatissimo singolo Vorrei cantare come Biagio, il Festivalbar con la finale all’Arena di Verona. E un mini-tour in alcune università italiane che parte da Roma. Nello stesso anno Cristicchi porta in teatro Centro di igiene mentale, spettacolo spiazzante, divertente e provocatorio. Che, nel febbraio 2007 diventa un successo editoriale per Mondadori, tanto da essere ristampato in versione Oscar.

Il 2010 è l’anno del nuovo spettacolo teatrale Li Romani in Russia, basato dall’omonimo libro di Elia Marcelli. Un monologo di un’ora e venti con il solo Cristicchi a calare il pubblico in uno dei momenti più tragico-grotteschi della nsotra storia. Un teatro “civile” che non dimentica la lezione dei grandi narratori Paolini, Celestini e Perrotta, ma che si presenta nuovo nella forma, utilizzando insieme il metro dell’ottava classica dell’epica letteraria e il dialetto romanesco.

Vincitore del Premio Amnesty Italia con il brano Genova Brucia, nel 2011 Cristicchi è ancora in libreria con due lavori: il libro Dialoghi incivili scritto con Massimo Bocchia ed un’edizione speciale di Santa Fiora Social Club che raccoglie, in libro e dvd, la splendida avventura di Cristicchi ed il Coro dei Minatori di Santa Fiora. A febbraio 2012 Mondadori pubblica Mio nonno è morto in guerra, un vero e proprio affresco di vita e storie di soldati dell’esercito italiano, di partigiani e di civili vittime della guerra Mio nonno è morto in guerra è ora uno spettacolo con che Cristicchi darà vita a 14 sedie, accatastate in scena, che racconteranno 14 storie toccanti, e velate in alcuni casi di cruda ironia, di 14 piccoli eroi quotidiani che hanno attraversato o sono stati attraversati da un terremoto della Storia: la seconda guerra mondiale.

Prossimo appuntamento con il teatro al Cine Teatro La Perla è il 20 marzo con Dario Vergassola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-01-2013 alle 19:26 sul giornale del 08 gennaio 2013 - 695 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Montegranaro, Comune di Montegranaro, Cristicchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HXV