Buondonno si candida alle primarie del Pd: 'Il fermano merita la giusta rappresentanza'

23/12/2012 - Giuseppe Buondonno, assessore provinciale alla cultura, ha annunciato che si candiderà alle primarie del Partito democratico per eleggere i futuri parlamentari. Scelta corale, maturata nella segreteria del partito e nell'ascolto di concittadini e amministratori.

Buondonno ha partecipato ai lavori di costituzione della Provincia, circostanza che lo lega al territorio e che acquista oggi un significato particolare a pochi giorni dalla decisione di mantenere operative le provincie che rischiavano di essere eliminate. Cosi l'assessore espone la sua opinione sulla questione: “Nonostante i tanti proclami la provincia di Fermo resta e resta il problema di descrivere l'architettura costituzionale dello stato in un'ottica generale- dichiara- non aveva senso concentrare l'attenzione sulle Provincie come fossero uno spreco di soldi, quando al contrario svolgono una funzione essenziale di coesione del territorio specie in zone vaste e ricche di piccoli paesi come il fermano”.

Per il futuro Buondonno vuole partire dal territorio mettendo a frutto l'esperienza maturata in provincia. “Nell'interesse del territorio, bisogna evitare assolutamente il taglio orizzantale e selvaggio di tutti i fondi destinati a comuni e provincie- osserva- un modo di fare irresponsabile che non colpisce gli sprechi ma limita fortemente la possibilità di offrire servizi ai cittadini. Ho contribuito alla nascita della provincia di fermo e spero di poter assere ancora di aiuto a livello nazionale”.

Lavorare vicino al territorio è quindi l'obbiettivo dell'assessore che festeggia in questi giorni un risultato importante in questo politica di valorizzazione. “L'inaugurazione del museo Miti Montani dedicato all'innovazione ed alla tecnica industriale è una grande vittoria. Per il futuro-conclude- vorrei aiutare il territorio da una posizione strategica. Si dovranno decidere nuovi equilibri territoriali e sarà importante esserci e rappresentare Fermo e i suo territorio, perché sia finalmente data al fermano l'importanza che merita”.






Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2012 alle 21:53 sul giornale del 28 dicembre 2012 - 456 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, fermo, vivere fermo, buondonno, Riccardo Gigli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HB4