Basket: un'altra giornata nera per la Sutor, Cantù vince facile (79-100)

basket generico 24/12/2012 - Al PalaRossini Montegranaro regge poco più di metà gara, poi i lombardi prendono il volo. Domenica prossima c'è il derby all'Adriatic Arena di Pesaro.

La spiegazione di questo nuovo crollo interno della Sutor sta tutta nelle dichiarazioni di Recalcati a fine gara: "siamo tornati indietro". Passi indietro che il coach individua in una difesa troppo morbida e nell'atteggiamento mentale perdente nei momenti di difficoltà. Infatti i progressi notati nelle ultime partite stavolta non si sono visti e la squadra ha pagato dazio contro lo squadrone lombardo, terzo in classifica. Recalcati ha dovuto praticamente rinunciare a Burns, colpito dall'influenza in settimana, ma un grande Amoroso, autore nel primo tempo di 16 dei suoi 23 punti complessivi, ed i canestri di Slay hanno mascherato i problemi di squadra nella prima metà gara, chiusa sul 39-44.

Al rientro sul parquet dopo l'intervallo Cantù è venuta fuori in tutta la sua potenza, stringendo la difesa e piazzando un break di 16-0 con Aradori e Markoishvili che ha portato il vantaggio degli ospiti a 20 lunghezze (42-62 a circa metà del terzo parziale) per poi dilatarsi fino al 46-70 del 27° minuto. Alla fine del terzo periodo il punteggio era sul 55 a 76 e quindi partita praticamente chiusa. L'ultimo quarto è pura accademia; risultato finale 79 a 100. Domenica prossima all'Adriatic Arena si gioca il derby contro la V.L. Pesaro, ieri nettamente sconfitta a Cremona; ma stavolta non c'è in palio soltanto la tradizionale rivalità: sopra ci sono punti importanti per evitare l'ultimo posto in classifica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2012 alle 19:15 sul giornale del 27 dicembre 2012 - 804 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, ancona, Armando Lorenzetti, sutor

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HDz





logoEV