Ceramica Lauretana: al via la bonifica dell'amianto

22/12/2012 - Tempi certi per la bonifica dell’amianto presso l’area dell’ex Ceramica Lauretana. Lo stabilimento di Caldarette d’Ete, di proprietà per l’85 per cento della Mina Costruzioni Srl di Bologna, sarà bonificato dalla ditta specializzata Unifor Srl di Osimo.

La ditta [ stata incaricata dalla proprietà di eseguire la rimozione e lo smaltimento delle lastre in fibrocemento amianto che attualmente costituiscono la copertura dei fabbricati. Copertura in parte crollata sotto il peso della neve del febbraio 2012. In questi giorni il Piano di lavoro è pervenuto all’Asur e al Comune. I tecnici della ditta stanno già delimitando l’area.

Da un sopralluogo effettuato dalla ditta a inizio dicembre, risulta una copertura uniforme di cemento-amianto di circa 14.500 metri quadrati (con un peso stimato di circa 232 mila chilogrammi) in scadente stato di conservazione e ancorata sulla struttura in ferro.

L’opera di bonifica, secondo quanto indicato dalla ditta, inizierà il 14 gennaio 2013. È nel frattempo partita la delimitazione dell’area oggetto dell’intervento. Le lastre, prima della rimozione, saranno bagnate con un prodotto specifico di colore rosso (incapsulamento), al fine di rendere visibili le aree trattate e impedire la volatilità delle fibre in amianto. Le lastre rimosse saranno quindi imballate e trasportate in una discarica autorizzata in provincia di Ancona.

Il provvedimento per la rimozione e l’avvio a smaltimento amianto nell’ex Ceramica Lauretana era stato firmato dal Sindaco con l’Ordinanza n° 43 del maggio 2012. “Arriviamo a completare un percorso difficile – ha commentato l’Assessore all’Ambiente Elmo Tappatà - questa Amministrazione fin dall’inizio ha puntato a risolvere il problema e, dopo decine di anni, riesce a dare una risposta ai tanti cittadini coinvolti in una questione che nessuno nel passato ha affrontato nel modo giusto”.

Ad esprimere soddisfazione anche l’Assessore all’Urbanistica Paolo Rossi: “La predisposizione del cantiere che è già partita rappresenta l’inizio della risoluzione di un problema che si trascina da troppi anni – ha sottolineato - Da parte dell’Amministrazione c’è la massima soddisfazione nel percepire i primi segnali concreti della risoluzione di questa problematica. Era un impegno che come Amministrazione avevamo preso con i cittadini. Ora speriamo che tutto proceda in tempi spediti. Nel corso della bonifica l’Amministrazione vigilerà con scrupolo l’espletamento di tutte le operazioni”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2012 alle 17:22 sul giornale del 24 dicembre 2012 - 631 letture

In questo articolo si parla di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HAC