Amandola: lavoratori della sanità, una folla all'assemblea

amandola| ospedale 2' di lettura 21/12/2012 - Molto partecipata l’assemblea indetta dalla CGIL di Fermo il 20 dicembre u.s. presso la Sala Riunioni dell’Ospedale di Amandola per discutere dello “stato di salute” del nosocomio montano.

ollecitati dal Segretario Generale e dai segretari della Funzione Pubblica e della sanità di Fermo, i numerosissimi operatori hanno manifestato le loro preoccupazioni in merito alle scelte che riguardano l’assetto presente e futuro della sanità locale.

Gli interventi si sono concentrati sul ridimensionamento di alcuni servizi come il laboratorio analisi e la radiologia, lo smembramento delle sale operatorie, la mancata attivazione dell’RSA, la cronica assenza di specialità ambulatoriali come la ginecologia, la neurologia, l’ortopedia e la cardiologia etc… La CGIL chiede ai responsabili aziendali coerenza gestionale con le ultime direttive regionali che indicano Amandola come struttura integrata e funzionalmente collegata con la rete clinica del Centro Marche (ospedali di Macerata, Fermo e Civitanova M.), al pari dell’altro nosocomio montano di Pergola.

Non è tollerabile ciò che la la Direzione di A.V. sta attuando, più o meno “clandestinamente”!! Ad essa ci rivolgiamo affinché metta immediatamente fine alla strategia unilaterale di “saccheggio” delle risorse professionali e tecnologiche attraverso forme inaccettabili di pressione nei confronti degli operatori! Bisogna fermare l’azione di depauperamento dei servizi, soprattutto ambulatoriali, di cui la popolazione continua ad avere estremo bisogno.

La CGIL, come nelle precedenti assemblee, si fa carico di rappresentare il sentimento di disagio e sofferenza degli operatori ed intende porre fine al clima di incertezza che rischia di danneggiare il lavoro sanitario e l’intera popolazione del territorio. Si pone a difesa dei diritti degli operatori rispetto a qualsiasi violazione delle normative contrattuali delle regole improntate al rispetto del lavoro. La CGIL chiede che si faccia finalmente chiarezza sul futuro assetto della sanità amandolese.

La CGIL è già riuscita ad ottenere un incontro RSU con la Direzione di Area Vasta che si svolgerà proprio ad Amandola nel prossimo mese di gennaio. Il periodo che ci separa dall’incontro deve servire a rendere tutti consapevoli che le scelte riguardanti la sanità amandolese riguardano tutto il territorio fermano.






Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2012 alle 19:29 sul giornale del 22 dicembre 2012 - 548 letture

In questo articolo si parla di cgil, ospedale, amandola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Hzf





logoEV