Cisl, Donati: 'Sull'ospedale di Amandola occorre maggiore chiarezza'

amandola| ospedale 3' di lettura 19/12/2012 - Anche alla luce della DGRM 1696, che la Giunta ha recentemente approvato sull’ennesimo modello di sanità regionale, è ormai indifferibile fare chiarezza sul futuro dei servizi e del personale dell’Ospedale di Amandola.

La citata Delibera infatti lascia al nosocomio amandolese, al pari di quello di Pergola, delle peculiarità precise in tema di permanenza di attività per acuti anche se non va oltre a concetti abbastanza fumosi sul futuro della struttura.E’ compito della politica regionale ma anche della Direzione di Area Vasta 4 mettere fine a continue e ripetute illazioni sul futuro di questo o quel servizio di Amandola o di intervenire con ordini di servizio su singoli operatori, innescando paure e tensioni, di cui, sicuramente, la sanità non ha bisogno.

Attualmente, nonostante alcuni soggetti sia politici che sindacali, si affannino a fornire ricette salvifiche o a fare promesse “di Natale”, di ciò che succederà ad Amandola non si è capito nulla.La CISL FP, con ripetuti appelli e note ha chiesto alla Direzione di Area Vasta di fornire un progetto complessivo su Amandola che per ora non è arrivato. La cosa peggiore che può accadere è portare avanti la politica della margherita. Staccare petalo,petalo senza mostrare una strategia complessiva che valorizzi e non distrugga la struttura di Amandola, sta diventando essenziale.

C’è poi il rispetto dovuto al personale e ai cittadini che non meritano di vedersi trattare come numeri da barattare o oggetti da spostare alla bisogna .L’integrazione di Amandola con Fermo è scritta nelle volontà della politica regionale ed è diventata un’operazione non più rinviabile anche alla luce del Decreto Balduzzi e della legge sulla spending review. I tecnici però non possono ignorare la distanza che separa la struttura amandolese da Fermo e da Ascoli e non possono nemmeno pensare di gestire l’Ospedale, o quello che rimarrà di esso, con personale che fa la spola ( 95 km tra andata e ritorno) con Fermo.

Per i servizi stabili ed i reparti che si deciderà di mantenere, Amandola dovrà essere autonoma. Va detto chiaramente cosa si vuole centralizzare a Fermo ed il futuro dei servizi amministrativi ed economali. Si facciano bene i conti con le risorse in campo e poi finalmente, Regione e Area Vasta 4, dicano cosa e come dovrà funzionare l’Ospedale di Amandola anche per ciò che riguarda la famosa RSA, che tutti vogliono ma nessuno piglia.

Una struttura nuova, che per lentezze ed irresponsabilità incomprensibili, rimane vuota ed inutilizzata in una realtà in cui i posti per le residenza sono abbondantemente al di sotto degli standard regionali e nazionali ed in una comunità come quella amando lese, ove non è presente nemmeno una casa di riposo per anziani.Basta quindi con gli scarica barile.

Basta con le parole mezze dette o sussurrate. La CISL FP chiede un piano definito e definitivo su Amandola, che, lo ricordiamo, non è solo Ospedale ma è anche territorio e sociale. Pensare di coprire i bisogni dell’area sociale e delle fragilità mandando una tantum personale di Fermo ad Amandola è pura follia organizzativa, che però qualcuno non si vergogna di perorare, scordando che le risorse umane in campo non sono sufficienti nemmeno per Fermo e comprensorio.

Attendiamo quindi ancora per poco, delle risposte, poi, come CISL FP, ci muoveremo ma non come alcuni nostri colleghi, che vanno ad Amandola a promettere l’impossibile. Diversamente da loro, insieme alla comunità locale, promuoveremo un’analisi dei bisogni e delle risorse per capire, realisticamente, cosa si può e si deve garantire in una realtà montana che non è residuale ma pienamente inserita nel nuovo contesto della provincia di Fermo e nel quale non possono convivere cittadini e lavoratori di serie A e serie B


da Giuseppe Donati
Cisl FP





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2012 alle 16:25 sul giornale del 20 dicembre 2012 - 840 letture

In questo articolo si parla di attualità, amandola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Hr3





logoEV