Calcio: la Fermana cala il poker alla Vigor Senigallia

Aldo Clementi 16/12/2012 - Trasferta amara per la giovane Vigor Senigallia che chiude il girone di andata con una sconfitta esterna. La Fermana cala il poker ai rossoblu.

I rossoblu di Clementi faticano ad entrare in partita e ostacolare la Fermana. Squadra pericolosa già dai primi minuti, come prevedibile, tanto che al 5’ passa in vantaggio con Mangiola, dal limite dell’are, con un destro a girare che si insacca all’incrocio dei pali. Un mancino dalla distanza di Gentile mette paura ai rossoblu pochi minuti dopo ma il cuoio termina a lato. I ragazzi di mister Giudici, sempre concentrati e ben impostati, sfiorano il raddoppio al 15’ con Attadia. In scivolata raccoglie un invito dalla sinistra, batte Moscatelli ma colpisce il palo. Il gol del 2-0 è nell’area e non tarda ad arrivare. Al 35’ Bolzan M. dalla destra mette al centro per Fabiani che al volo supera Moscatelli. Sul finale il primo tiro in porta della Vigor Senigallia che però scivola a lato.

Nella ripresa, la Vigor Senigallia va vicina al gol con Carboni ma il suo destro si perde a lato. Gol sbagliato, gol subito. E la Fermana cala il tris. Al 25’ Bolzan M. ruba palla sulla trequarti e allarga per Fabiani che batte Moscatelli. I giovani rossoblu (in campo 8 under e 3 classe ’92) al 27’ hanno una doppia occasione per accorciare le distanze ma Chessari si supera: prima blocca una punizione di Pesaresi e poi un intervento di Bolzan M. che rischia di diventare una autorete. L’incontro tra Fermana e Vigor Senigallia è ormai chiusa ma i locali non abbassano il ritmo e le difese calando il poker. Al 33’ Vitali di testa anticipa tutti su un cross dalla destra e insacca il 4-0 finale.

Soddisfatto della prestazione dei suoi il tecnico rossoblu. “Il fatto che siamo giovani non deve essere un alibi- ribadisce Aldo Clementi- ma sappiamo che ogni partita, ogni campo per noi è difficile. Non dobbiamo farci scoraggiare e demoralizzare da una sconfitta. Abbiamo fatto la nostra partita come sempre. Spero quindi che i ragazzi siano forti moralmente per poter andare avanti”. Sull’altro fronte la soddisfazione per la vittoria è un’iniezione di fiducia per l’incontro di Coppa di domenica prossima. “Dovevamo vincere e dimostrare la nostra forza. Ci siamo riusciti ed ora andiamo avanti- osserva mister Giudici- Speriamo di continuare a far bene ed avere sempre le idee chiare. Ad ogni modo onore a loro perché, giocando con una squadra quasi da juniores, stanno facendo bene”.

FERMANA 4: Chessari (29' st Lavini), Matera, Gentile, Perra, Marcatili, Bolzan R., Tartabini, Mangiola (20' st Fabiani), Attadia (20' st Vitali), Bolzan M., Fabiani All. Giudici A disposizione: Lavini, Spinozzi, Di Ruscio, Corradini, Pazzi
VIGOR SENIGALLIA 0: Moscatelli, Tinti, Zandri, Spezie, Morganti, Gregorini, Morganti, Gregorini S., Bittoni (6' st Chiarucci), Carboni, Rossetti (28' st Paolini), Pesaresi, Gregorini T. (20' st Mukaj) All. Clementi A disposizione: Schippa, Giraldi, Siena, Mancini
ARBITRO: Ridolfi della sezione di Pesaro (Assistenti: De Gennaro di Pesaro e Quintili di Ascoli)
RETI: 5' pt Mangiola, 35' pt Fabiani M., 25’ st Fabiani A., 33’ st Vitali
NOTE: Prima del fischio di inizio un minuto di raccoglimento in memoria di Giulia Bene, quindicenne di Fermo che ha perso la vita nei giorni scorsi. Ammoniti: Tartabini, Mangiola, Carboni, Fabiani M.. Spettatori 300 circa.






Questo è un articolo pubblicato il 16-12-2012 alle 17:10 sul giornale del 17 dicembre 2012 - 981 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, fermo, vigor senigallia, Sudani Alice Scarpini, fermana calcio, aldo clementi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HkY