Pdl e Udc intervengono sulla cancellazione del mercato natalizio: 'Provvedimento frettoloso'.

11/12/2012 - Chi domenica mattina aveva deciso di immergersi nel clima invernale e festoso dei mercatini di Natale è rimasto con un palmo di naso: verso le undici in Piazza del Popolo solo auto e niente bancarelle. Può sembrare un atto di faciloneria esprimere un giudizio a posteriori, ma riteniamo che la decisione di annullare il mercatino sia stata presa con troppa superficialità.

La decisione è stata presa senza valutare i risvolti che da questo poteva derivare e soprattutto dal calduccio di casa propria. Si dice di un assessore svegliato per dare indicazioni… Eppure le previsioni per ieri erano chiare, si prevedeva un pomeriggio di sole e la piccola nevicata anziché un ostacolo alla manifestazione avrebbe contribuito ad accrescere l’atmosfera natalizia.

E poi visto che tutto era pronto per l’emergenza neve non sarebbe stato un problema pulire piazza da una piccola coltre. Si è scelta la via più facile, si è scelto di non rischiare e di rimandare a casa quegli operatori che per vivere si alzano all’alba, lavorano al freddo in inverno, e sotto il solleone d’estate.

Operatori che hanno anche fatto pressione per non perdere la giornata ma che si sono dovuti arrendere di fronte ad en’evidente mancanza di senso pratico e di responsabilità da parte degli organizzatori. Le colpe dell’amministrazione e degli assessori Fortuna e Marchetti sono evidenti; un ulteriore episodio che dimostra la mancanza di capacità decisionale e di pragmatismo che caratterizzano la Giunta di sinistra al governo della nostra Città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2012 alle 17:50 sul giornale del 12 dicembre 2012 - 802 letture

In questo articolo si parla di attualità, mercatini natalizi fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/G9e