S.Elpidio: incontro Andrenacci Napolitano, il sindaco, 'Occorre cambiare la legge'

Giorgio Napolitano 07/12/2012 - Importante appuntamento a Roma per il futuro dell’amministrazione pubblica locale. Assieme ai componenti del direttivo nazionale dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, Mario Andrenacci, sindaco di Porto Sant’Elpidio e presidente Anci Marche, è stato ricevuto in Campidoglio dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

Tema dell'incontro: ‘Risanamento e crescita del Paese: il contributo dei Comuni e le prospettive della finanza locale’. “Un momento importante – sottolinea Andrenacci - perché il Presidente della Repubblica si dimostra, ancora una volta, vicino ai problemi dei Comuni, stretti da tagli sempre più insostenibili”. Durante l’incontro, culmine della giornata apertasi con gli emendamenti presentati dall’Anci alla Legge di Stabilità in discussione al Parlamento, i sindaci hanno potuto presentare a Napolitano le loro preoccupazioni.

“Se non dovesse cambiare la Legge, saremmo costretti a un taglio drastico dei servizi. Infatti – ribadisce Andrenacci in perfetta sintonia con il presidente Nazionale Anci Delrio – verrebbero a mancare risorse chiave per la corretta amministrazione dei Comuni”. Una delle richieste avanzate dai sindaci nel corso di questi mesi è che l’Imu, Imposta municipale unica, sia destinata interamente alle casse locali, mentre ad oggi una minima parte dei 21,4 miliardi di gettito arriva ai Comuni: “Solo così potremmo fare fronte ai tagli centrali, che per molti comuni valgono milioni di euro.

Un’ulteriore step, su cui stiamo discutendo per aumentare le entrate dello Stato senza costringerci a tagliare i servizi, è – spiega Andrenacci - l’aumento della tassazione sui giochi di azzardo, oggi al minimo nonostante gli enormi incassi e le problematiche sociali che causa e che poi ricadono sui Comuni”.

Pochi giorni fa, al termine dell’Ufficio di Presidenza dell’Anci, il presidente Delrio era stato chiaro nel suo messaggio al Senato: “Come la manovra è stata cambiata alla Camera su Iva ed Irpef, così il Senato si assuma le sue responsabilità e la cambi nella direzione di proteggere il sistema degli enti locali, altrimenti il paese perderà una barriera importante ad un fiume che sta per straripare, il fiume della disperazione, della rabbia e della mancanza di coesione sociale”. Oggi l’incontro con il Presidente Napolitano che ha ascoltato i sindaci assicurandoli della Sua vicinanza e apertura al dialogo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2012 alle 14:57 sul giornale del 10 dicembre 2012 - 2579 letture

In questo articolo si parla di attualità, napolitano, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GZ0