Accordo raggiunto: i rifiuti di Macerata in viaggio verso Fermo

discarica 05/12/2012 - A partire dal 12 dicembre i rifiuti del maceratese, che da sei mesi venivano smaltiti nella discarica di Torre San Patrizio, saranno inviati all'impianto di Fermo. É stato raggiunto l'accordo fra le Province di Fermo e Macerata che dirotteranno sull'impianto fermano 5000 tonnellate di rifiuti.

Non indifferente il compenso per il disagio ambientale che entrerà nelle casse comunali, i 90.000 euro di introito derivati dallo scambio saranno investiti dal comune di Fermo per implementare la raccolta differenziata nel territorio. L'accordo soddisfa tutte le parti in causa allettate dai guadagni previsti, unica voce a stemperare il coro di sì è quella del comune di Ponzano preoccupato per l'impatto ambientale.

Il trasferimento dalla discarica di Torre San Patrizio a quella di Fermo è stato motivato dalla Provincia in un'ottica di favorire una realtà pubblica rispetto ad un ente privato. La logica tuttavia che non soddisfa la società che gestisce l'impianto di Torre San Patrizio che vede sfumare ulteriori guadagni.

Il nodo contestato riguarda un decreto che stabilirebbe che in caso di un cambiamento di destinazione dello smaltimento rifiuti, debba essere favorito l'impianto più vicino, che in questo caso rispetto a Macerata sarebbe Torre San Patrizio.






Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2012 alle 19:35 sul giornale del 06 dicembre 2012 - 595 letture

In questo articolo si parla di redazione, fermo, vivere fermo, Riccardo Gigli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GVa