Basket: Recalcati, tutte le partite sono importanti ma questa lo è di più

basket 30/11/2012 - Nel consueto incontro con la stampa, che precede gli impegni della Sutor, Carlo Recalcati ha presentato la partita di domenica (al PalaRossini ore 18.15) con Biella. Queste le sue parole: “Credo che così come per le persone, anche per squadre e società ci sono date da segnare nel calendario; questa per noi è una settimana che dovrà essere segnata” esordisce.

“C’è stato infatti l’arrivo di Amoroso, si è sciolto il nodo Freimanis, e domenica avremo una partita fondamentale per il nostro futuro, e dobbiamo fare in modo che la gara sia determinante per l’esito della stagione. E’ vero che tutte le partite sono importanti, ma questa senz’altro lo è di più”.

Arriva Biella, nel suo momento migliore in questa stagione: “Il calendario ha un ruolo importante, affrontiamo Biella proprio adesso che è più in salute; spesso ci è accaduto di trovare squadre al top, ma questo non può condizionarci, non dobbiamo sperare che gli avversari sbaglino la partita. Biella è difficile da affrontare, ma come tutte le squadre di una certa fascia, ha qualche aspetto del gioco che lascia a desiderare. Dobbiamo essere bravi ad incastrare le nostre qualità nei loro limiti, evitando che loro riescano a fare altrettanto. La gara sarà cruciale, lo sappiamo, anche se comunque non darà sentenze definitive: non dovremo sentire troppa pressione, ma anzi le emozioni dovranno favorirci contro un avversario forte, competitivo, che ha un nuovo giocatore, Johnson, che li ha completati”.

Coach Recalcati dedica spazio ovviamente alle novità del roster, dall’arrivo di Amoroso alla conferma di Freimanis: “Questa settimana abbiamo lavorato bene, Valerio ha iniziato ad allenarsi, le sue condizioni sono discrete pur non essendo al 100%. Comunque è pronto per giocare e darà il suo contributo, ma non partirà in quintetto domenica. Freimanis è ideale insieme a lui, può permettergli di giocare spalle a canestro, è uno che esce dall’area lasciando così a Valerio più spazio. Si integrano bene, e penso che Roland debba dare di più in consistenza difensiva, e a rimbalzo: lui queste caratteristiche non ce l’ha, lo sappiamo, ma possiamo aspettarci che migliori”.

Con Amoroso la squadra cambia: “Valerio ha carisma, ha qualità tecniche che possono servire, ci permette di muovere la palla, e finora un giocatore così ci è mancato. A mio avviso è l’ideale, prenderlo non era questione di averne uno in più, in un ruolo tra l’altro già coperto, ma avere caratteristiche tali da migliorarci anche con la leadership. E’ uno generoso”, continua “ma non è infallibile: non esiste il giocatore che fa tutto bene, l’importante è dargli la possibilità anche di sbagliare. Penso che in una squadra di ottime persone, un’aggiunta così vivace emotivamente serva. Dopo Varese la sosta ci aiuterà ad integrarlo al meglio, intanto con la rotazione più lunga sicuramente potremo spendere più falli e potremo ruotare di più senza spremere troppo quelli che avevamo. Tra gli esterni potremo anche verificare la possibilità di mettere Mazzola da ala”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2012 alle 19:31 sul giornale del 01 dicembre 2012 - 863 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, sutor premiata montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/GI7