Il cordoglio della Provincia per la scomparsa di Vitali e la sua battaglia per il territorio

18/11/2012 - A nome di tutta l'Amministrazione provinciale di Fermo voglio esprimere ai familiari di Luigi Vitali il cordoglio per la scomparsa di un uomo che dell'impegno istituzionale, della passione civile e della dedizione al territorio ha fatto le proprie, imprescindibili ragioni di vita.

Ricordiamo tutti l'intelligente umanità della persona e, in particolare, quella determinazione per ottenere una Provincia quale espressione della dignità e dell'autonomia di un territorio, oltre che strumento concreto per la risoluzione dei problemi. Una battaglia che in molti abbiamo condiviso e che - come lo stesso Vitali era consapevole - non è ancora finita.

Una battaglia che continuiamo anche nel suo nome, perché grazie a uomini come Luigi oggi possiamo confrontarci con pari dignità sia a livello regionale che nazionale. Mi piace ricordare la sua felicità nel vedere, in occasione della riunione dello scorso sabato, tutte le Istituzioni del territorio e numerosi cittadini stringersi intorno alla Provincia, oltre al suo abbraccio affettuoso prima di lasciarci.

Vitali ci ha spronato ad andare avanti, a far sì che l'imponente lavoro fatto negli ultimi trent'anni non vada disperso e noi, fino alla fine, onoreremo la responsabilità che il popolo fermano ci ha consegnato. E lo faremo anche con la serietà e la forza delle idee che Luigi ha saputo trasmetterci, in questi anni in cui abbiamo condiviso un percorso entusiasmante.


da Fabrizio Cesetti
Presidente della Provincia di Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2012 alle 18:25 sul giornale del 19 novembre 2012 - 741 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di fermo, fabrizio cesetti, luigi vitali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ga4