Emergenza neve, Coldiretti: 'Difficile la situazione negli allevamenti di pecore'

Coldiretti 07/02/2012 - Diventa difficile la situazione negli allevamenti di pecore dell’Ascolano rimasti isolati a causa della neve. Il gelo e l’assenza di acqua e cibo, denuncia la Coldiretti Ascoli Fermo, stanno causando decessi ed aborti, mentre la produzione di latte è crollata del 70 per cento, con l’ulteriore rischio di dover andare buttata a causa dell’impossibilità di consegnarla.

A Monteprandone l’allevatore Palmarino Losani rischia di veder falcidiato il suo gregge dopo che lo scorso anno aveva già perso trecento animali nell’alluvione. Problemi gravi anche per l’allevamento Stangoni che ha greggi a Venarotta e Palmiano.

Nel primo caso si è riusciti a ricoverare gli animali in un capannone, grazie alla disponibilità del Comune, mentre nell’altro la situazione è ancora difficile. Problemi pesanti anche per l’azienda Ricciotti, che ha le sue pecore nelle zone di Offida, Ascoli e Appignano. Coldiretti Ascoli Fermo ha chiesto al Prefetto un intervento a soccorso degli allevamenti in difficoltà, con l’utilizzo di mezzi per trasportare l’acqua e il cibo necessari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2012 alle 17:15 sul giornale del 08 febbraio 2012 - 645 letture

In questo articolo si parla di attualità, coldiretti, neve, allevamento, coldiretti marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uU8